Raffaella Carrà, l’ultimo omaggio è da brividi: italiani emozionati

0

Raffaella Carrà, l’ultimo omaggio è da brividi: italiani emozionati. Prodotto un musical dedicato alle sue canzoni migliori

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà (Foto: Getty)

La sua scomparsa il 5 luglio scorso ha lasciato tutti senza parole. Dai personaggi dello spettacolo che hanno avuto il piacere di conoscerla, fino ai telespettatori comuni che l’hanno seguita per diversi decenni davanti al piccolo schermo. Raffaella Carrà ha attraversato la storia italiana per mezzo secolo, con show che sono entrati nel costume del nostro paese e hanno appassionato diverse generazioni. La sua bellezza e bravura non si è limitata solo al confine nostrano ma ha attecchito in egual misura anche al di là dell’Oceano, in Sud America. Non è un mistero come anche in Argentina sia considerata una delle presentatrici più conosciute della storia, come in Spagna, suo altro grande amore.

Alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, che si sta svolgendo in questi giorni in Laguna, Raffaella Carrà è tra i protagonisti. Questo perchè è stato presentato il Musical ‘Ballo Ballo – Explota Explota‘, nato da un progetto di Valeria Arzenton e diretto da Nacho Álvarez. Lo show vede la collaborazione di diversi soggetti provenienti da Spagna, Uruguay, Olanda e Italia. Nel Musical sono coinvolte realtà professionali provenienti dal cinema, dal teatro e dalla musica. Ovviamente al centro della scena c’è sempre lei, la signora indiscussa dell’intrattenimento popolare.

LEGGI ANCHE >>> Amici 20, brutta caduta per l’ex alunna: le sue condizioni – VIDEO

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Malgioglio, arriva la ‘minaccia’ dei fan di un ex gieffino: cos’è successo

Raffaella Carrà, l’ultimo omaggio è da brividi: un Musical con tutti i suoi successi del passato

Raffaella Carrà
Raffaella Carrà (foto: Getty)

Il format è ambientato negli anni 70, momento di massimo successo della carriera della Carrà e rivaluta anche argomenti piuttosto importanti dell’epoca, come il riscatto sociale, l’emancipazione e la ribalta femminile.

Entrando nello specifico della produzione, l’opera si deve all’ispirazione di Mariela Besuievsky, e alla produzione spagnola di Tornasol (con Carlotta Calori di Indigo Film) e di Valeria Arzenton, imprenditrice e produttrice di spettacoli. In un totale di circa due ore, si rivivranno i fasti musicali di quegli anni, in un gioco di luci e colori che bilanciano il grigiore degli anni di piombo.

L’opera verrà portata nei teatri interazionali alla fine del 2022, all’interno di un tour mondiale, Covid permettendo. Ovviamente la partenza sarà dall’Italia, per poi spostarsi in Spagna, la seconda patria di Raffaella e in Sud America. Il calendario ufficiale con le varie tappe dovrebbe essere annunciato entro il termine del 2021, con l’inizio della vendita dei biglietti attraverso il circuito Ticketmaster.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui