Zona bianca, 40 milioni di italiani coinvolti: migliora la situazione

0

Sono 40 milioni gli italaini che da domani saranno in zona bianca. Migliora la situazione pandemica: l’ordinanza firmata da Roberto Speranza.

zona bianca
Gran parte dell’Italia nella zona minima di restrizioni (via Getty Images)

Durante la giornata di lunedì saranno 40 milioni di abitanti pronti ad entrare in zona bianca. Infatti durante la giornata di ieri, il Ministro della Salute ha firmato l’ordinanza che porta altre sei regioni nella zona minima di restrizioni: Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e la Provincia Autonoma di Trento. Abbattuto il coprifuoco per queste regioni, mentre rimane solamente l’obbligo di mascherina e di distanziamento sociale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino, Galli a iNews24: “Ogni Regione fa quello che le pare. Doniamo AstraZeneca agli anziani del Nicaragua”

Roberto Speranza ha commentato la decisione lodando i dati pandemici italiani, tra i migliori in Europa. Infatti il ministro ha affermato: “Dobbiamo insistere su questa strada con prudenza e gradualità. Oggi più che mai occorre conservare le corrette abitudini per non vanificare i tanti sacrifici fatti“. Le prime regioni a finire nella fascia con meno restrizioni sono state: Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise. A queste tre regioni, lo scorso 7 giugno si sono aggiunte: Abruzzo, Liguria, Veneto e Umbria. Andiamo a vedere quali regioni entreranno nella fascia bianca a partire dal 21 giugno.

Quasi tutte le regioni in zona bianca a partire dal 21 giugno: cosa cambia

Zona Bianca
Diverse regioni pronte ad entrare nella zona minima di restrizioni (via Getty Images)

L’Italia adesso rischia di entrare completamente in zona bianca a partire dal prossimo 21 giugno. Infatti il prossimo lunedì entreranno nella fascia di restrizioni minime anche: Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania. Cono alla rovescia più lungo per la Valle d’Aosta, che entrerà a far parte della fascia bianca solamente il prossimo 28 giugno.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Il Vesuvio negato: “Niente servizi igienici, nessuna biglietteria, atti vandalici. I flussi turistici si stanno azzerando”

Tutto il paese diventa bianco, salvo qualche risalita repentina della curva di contagio. A confermare il miglioramento ci ha pensato anche il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro. Presentando la bozza settimanale, Brusaferro ha affermato: “La previsione fatta qualche giorno fa di arrivare a fine giugno con tutte le regioni in zona bianca crediamo si possa realizzare“. Migliora quindi la situazione pandemica in Italia, con la penisola che finalmente vede la luce in fondo al tunnel.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui