Netflix corre in aiuto degli utenti: svolta inaspettata

0

Netflix è pronta a dare una mano a tutti gli utenti eternamente indecisi. Infatti un nuovo strumento sbarca su mobile, con l’app che sceglie al posto vostro.

Netflix
Nuovo strumento per la versione mobile (WebSource)

Sono oltre 200 milioni gli abbonati a Netflix in tutto il mondo. Infatti adesso la piattaforma ha deciso di aiutare la sua utenza più insicura ed indecisa. Il colosso dello streaming video lancia il tasto “Riproduci qualcosa” anche su mobile. Questa funzionalità fu già introdotto alla fine del mese di aprile, ma solamente su Smart Tv. Al momento, però, gli unici a poter usufruire del nuovo pulsante saranno gli utenti ‘Android‘.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, super novità con l’ultimo aggiornamento: non si era mai visto

Con molte probabilità, però, ‘Riproduci qualcosa‘ potrebbe arrivare anche per la versione iOS dell’applicazione nelle prossime settimane. Il tasto verrà mostrato nella parte inferiore dell’interfaccia. Basterà solamente toccarlo una volta e l’applicazione deciderà cosa riprodurre al posto vostro, facendo partire subito il contenuto video. Inoltre la nuova funzione permetterà sceglierà contenuti video in base ai vostri gusti ed alle vostre ultime riproduzioni.

Netflix, arriva ‘Riproduci qualcosa’ su Android: cosa cambia

Come abbiamo detto la funzione accontenterà tutti gli amanti delle serie tv, che però sono indecisi su cosa guardare. Ma non solo, infatti, ‘Riproduci qualcosa‘ servirà anche per scoprire nuovi prodotti presenti su Netflix. Inoltre il pulsante potrà essere cliccato anche nella versione ‘Kids‘ dell’applicazione. La piattaforma streaming, quindi, continua ad accontentare gli utenti, anche in vista dell’agguerrita concorrenza di Prime Video e Disney+.

POTREBBE INTERESSARTI >>> La Champions League sbarca su Amazon: i costi dell’abbonamento

La concorrenza nel mondo dello streaming video è sempre più agguerrita per il colosso di Red Hastings. Infatti nelle ultime ore Netflix ha annunciato anche la sua intenzione di lanciare un abbonamento esterno dedicato alGaming‘. Resta da capire se la sezione videogiochi sarà prodotta dall’applicazione stessa o da una terza parte. Un’operazione molto simile a quella di Amazon con Luna, l’ultimo servizio di cloud gaming.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui