Antitrust, maxi multa a Ryanair per i mancati rimborsi dei voli

0

L’Antitrust decide di multare Ryanair per pratiche commerciali scorrette. Infatti la compagnia aerea irlandese non avrebbe pagato il rimborso dei voli.

ANTITRUST RYANAIR
Caos sui rimborsi della compagnia aerea irlandese (Foto: Getty)

Nuova operazione dell’Antitrust che stavolta punisce Ryanair per pratiche commerciali scorrette. Infatti l’Autorità Garante della Concorrenza ha deciso di multare la compagnia aerea di ben 4,2 milioni di euro. Infatti la società irlandese non aveva ancora pagato i rimborsi per i voli cancellati dopo il 3 giugno 2020. Il provvedimento non è di certo nuovo. Infatti la scorsa settimana l’Antitrust aveva multato per lo stesso motivo anche EasyJet (2,8 milioni di euro) e Volotea (1,4 milioni di euro).

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Gelmini: “10 milioni di persone già vaccinate, altre 10 con una dose”

Per l’Autorità le tre compagnie hanno avuto una condotta gravemente scorretta, che non può corrispondere a nessun canone di diligenza professionale. Infatti le compagnie aeree in questione, al posto di rimborsare i clienti hanno provveduto a rilasciare dei voucher. Ma non solo, l’Autorità avrebbe anche accertato delle comunicazioni ingannevoli e omissive ai consumatori. Così facendo le compagnie avrebbero preso del tempo per ritardare il riconoscimento monetario.

Antitrust, multa da 4,8 milioni di euro a Ryanair: le infrazioni delle compagnie

Antitrust Ryanair
I provvedimenti dell’Autorita (via Pixabay)

Quella di Ryanair è solo l’ultima delle tante multe alle compagnie aeree per condotte scorrette. Tra le infrazioni più commesse troviamo il mancato riconoscimento di un ristoro nel caso di annullamento del viaggio e l’apposizione di ostacoli alla fruizione dei voucher già emessi. Infatti proprio per quanto riguarda i voucher, spesso le compagnie costringevano gli utenti ad utilizzare un numero telefonico a pagamento.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Strage di Capaci, Mattarella: “O si è contro la mafia o si è complici”

Per quanto riguarda la compagnia aerea irlandese ci sarebbe anche il reato di campagna pubblicitaria ingannevole. Infatti spesso le pubblicità erano incentrate sulla possibilità di cambiare il volo gratuitamente, laddove invece erano previsto tariffe più alte di quelle che venivano praticate. Oltre ad un totale di 8,4 milioni di euro di multa, Ryanair, easyJet e Volotea dovranno anche presentare le misure per il pagamento delle multe imposte dall’Antitrust.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui