Bonus mamma domani 2021: come funziona e chi ne ha diritto

0

Bonus mamma domani 2021: il sostegno economico è stato confermato anche quest’anno. Ma come funziona e chi ne ha diritto?

In mezzo alle forme di sostegno al redito previste dal governo Draghi ci sono anche delle conferme. Come il Bonus mamma domani 2021 che serve per sostenere le future mamme ma anche le famiglie che hanno in corso una pratica di adozione oppure di affido.

(Pixabay)

In pratica è un assegno erogato a partire dal settimo mese di gravidanza, oppure al momento della nascita o da quando inizia l’affidamento oppure l’adozione del bambino. In attesa che arrivi l’assegno unico per i figli a carico (probabilmente da gennaio 2022), quindi è tutto confermato e la domanda potrà essere presentata all’Inps fino al 31 dicembre 2021.

L’importo del bonus è pari a 800 euro (raddoppio in caso di parto gemellare) e la richiesta può essere effettuata sia dalle cittadine italiane che dalle donne straniere ma residenti in Italia comunitarie o extracomunitarie. In quest’ultimo caso però serve il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o la carta di soggiorno per familiari di cittadini dell’Unione Europea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus genitori separati e divorziati: a chi spetta e come funziona

Bonus mamma domani 2021: come presentare la domanda e quali documenti servono

La domanda deve essere presentata seguendo la procedura descritta sul sito dell’Inps. Per questo è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, della Carta di Identità Elettronica o del PIN identificativo. In alternativa potete rivolgervi al contact center, chiamando i numeri 803164 (gratuito da rete fissa) oppure 06.164164 da rete mobile, I ancora, presentare domanda tramite i Patronati.

(Pixabay)

Può sembrare ovvio, ma bisogna anche dimostrare di essere in regola con la necessità della richiesta. Quindi il certificato sullo stato di gravidanza rilasciato dal medico, con la presunta data del parto. Oppure se è già avvenuto il parto, la data e le generalità del bambino compreso il codice fiscale.

In caso di adozione o affido avvenuto dal 1° gennaio 2021, è necessario presentare all’Inps tutti i dati relativi al provvedimento da parte del tribunale, i dati di ingresso in famiglia e, nel caso, l’adozione pronunciata da uno stato estero.

Nella Legge di Bilancio 2021 è stata introdotta anche una novità per le mamme con figli disabili: un bonus fino a 500 euro da erogare per tre anni. Dovranno dimostrare di essere disoccupate o con un solo reddito, avere  figli a carico con disabilità riconosciuta non inferiore al 60% e appartenere a nuclei familiari monoparentali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui