Covid, controlli del Nas nei punti ristoro degli ospedali italiani

0

I Carabinieri del Nas hanno controllato bar e punti ristoro nei nosocomi di alcune città italiane. Tante le irregolarità riscontrate

Controllati i punti ristoro negli ospedali italiani
Controllati i punti ristoro negli ospedali italiani (Pixabay)

I controlli dei Carabinieri del Nas hanno portato alla luce irregolarità che si commettono nei bar all’interno degli ospedali italiani. Queste ultime sono state riscontrate in un bar su tre passati al setaccio dai Carabinieri nei nosocomi sia pubblici che privati.

Il Nas ha riscontrato irregolarità in 132 punti di ristoro su 382 controllati. 10 invece i responsabili denunciati per il cattivo stato di conservazione degli alimenti e per violazione delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro. 128 invece le sanzioni amministrative per complessivi 125 mila euro.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Covid, l’Inail copre anche gli infermieri no vax: la decisione

I controlli hanno riguardato l’ispezione di cibi e bevande ed il rispetto delle norme anti-Covid

Controllati i bar negli ospedali italiani
Controllati i punti ristoro negli ospedali italiani (via Websource)

Accertata nei punti ristoro l’inosservanza delle misure anti-contagio. In 17 casi è stata riscontrata dai carabinieri la mancata affissione di cartelli con indicato il numero massimo dei clienti ammessi nei bar, nonché le indicazioni circa i comportamenti da tenere nel rispetto delle norme anti-contagio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE>>> Bassetti a iNews24: “Arcuri? Un parafulmine che ha pagato colpe non sue”

I controlli sono stati effettuati nei punti ristoro presenti negli ospedali di Cosenza, Sassari, Catanzaro, Olbia, Novara ed altri. In alcuni casi è stato riscontrato il sovraffollamento da parte degli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui