Campania, De Luca: “Da lunedì chiuse tutte le scuole”

0

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato in conferenza stampa la chiusura di tutte le scuole da lunedì

Vincenzo De Luca

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha tenuto una conferenza stampa per annunciare alcune decisioni dopo l’aumento dei casi da Covid-19 nella regione.

Sulle scuole: “Vi comunico che, da lunedì, chiudiamo tutte le scuole. La decisione drastica è stata presa a causa dell’aumento dei contagi ed al diffondersi della variante inglese nelle scuole”. Poi ha continuato: “Per il personale scolastico abbiamo prenotazioni al 25 febbraio per 114mila unità, ad oggi 28mila persone sono vaccinate. Di Astrazeneca abbiamo 142mila dosi a febbraio e 164mila per marzo e possiamo completare la vaccinazione del personale scolastico per marzo”.

In merito all’importante aumento di contagi riscontrato negli ultimi giorni, ha chiarito che “con questi numeri, in due settimane, rischiamo di avere la saturazione dei posti letto di terapia intensiva oggi disponibili e di quelli di degenza ordinaria o subintensiva nei nostri ospedali. Dato che non possiamo avere i malati per terra, dovremmo chiudere altri reaprti in tal caso per avere più posti a disposizione per i malati Covid. Noi vogliamo evitare che accada, perché non si muore solo di Covid. Dobbiamo coprire tutto il ventaglio dei pazienti che rischiano la propria vita”. 

De Luca si è espresso anche sul nuovo governo, sottolineando che su di esso “ci sono troppe aspettative” e non aspettiamoci miracoli, ma avere pazienza.

Si chiedono più controllo delle strade perché “fasce, contro fasce, zone e contro zone sono palliati, se non abbiamo controlli rigorosi”. E continua: “non mi aspetto cose da stato di polizia, ma che non ci sia nessuno per strada senza la mascherina, questo è possibile ottenerlo. Perché accada, occorrono misure di repressione chiare”.

LEGGI ANCHE—> Covid, Jp Morgan: “Entro fine aprile potrebbe finire la pandemia”

Campania, De Luca contro Arcuri per la campagna vaccinale: “Abbiamo pensato alle scemenze”

riapertura scuole

Nel corso della sua conferenza, De Luca ha lanciato un duro attacco nei confronti del commissario straordinario Arcuri. “Produrre i vaccini era la priorità, ma nessuno ci ha pensato. Abbiamo pensato alle scemenze ed ora i vaccini non arrivano. Potremmo somministrarlo al doppio dei cittadini, ma con queste forniture arriveremmo alle calende greche. Valuteremo prima di fare la prima dose e poi si vede. Meglio una copertura del 50%, che contemplare il nulla”.

LEGGI ANCHE—> Sardegna zona bianca, parla l’assessore: “Aspettiamo novità dal ministero”

Poi ha avvertito che la Campania è pronta ad acquistare autonomamente i vaccini. “L’acquisto all’estero avverrà con due presupposti: non useremo mediatori e gli antidoti saranno prima approvati da Ema ed Aifa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui