Striscia la Notizia, Brumotti aggredito a Brescia: ha rischiato la vita – FOTO

0

Striscia la Notizia, Brumotti aggredito oggi a Brescia mentre filmava alcuni spacciatori: come sta adesso l’inviato speciale?

(Instagram)

Non è la prima volta che gli succede, ma in questa occasione si è spaventato anche lui. Oggi Vittorio Brumotti e due operatori di Striscia la notizia, mentre stavano filmando una zona di spaccio in via Rizzo a Brescia, sono stati aggrediti da almeno tre presunti spacciatori.

La situazione è rapidamente degenerata, sono partiti calci, pugni e anche alcuni sputi all’indirizzo di Brumotti e dei cameraman e ad avare la peggio è stato il furgone della troupe. Ma sono state danneggiate anche le telecamere e la bici utilizzata dal campione di bike durante i suoi servizi.

Ancora una volta Brumotti era presente per documentare una zona di spaccio dopo le moltissime segnalazioni arrivate nella redazione del tg satirico. In realtà, come spiega la stampa locale, quella di via Rizzo e della zona circostante è una situazione ampiamente nota. Chi abita in quella parte di Brescia ha più volte denunciato una realtà invivibile, fatta di spacciatori che agiscono indisturbati, alla luce del sole.


Passata la grande paura, Vittorio Brumotti ha raccontato così quei momento concitati: “Davvero, è l’aggressione più violenta che io abbia mai subito. Ho temuto il peggio, ma questo non mi scoraggia ad andare avanti nella battaglia per liberare le piazze d’Italia dalla droga”. Per vedere il servizio completo, dovremo però aspettare la prossima settimana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Brumotti finisce in ospedale: nuova aggressione a Milano – VIDEO

Brumotti e la lotta per denunciare lo spaccio: negli anni ha rischiato grosso parecchie volte

Striscia, Brumotti aggredito ma non è nemmeno la prima volta. Da quando il famoso biker è diventato a tutti gli effetti un inviato del, tg satirico, puntualmente è stato preso di mira con conseguenze pesanti. L’ex compagni di Giorgia Palmas infatti da tempo ha deciso di denunciare le zone di spaccio in Italia incurante del pericolo ma non gli è andata sempore benissimo.

(Instagram)

Nel 2017 lui e la sua troupe erano stati accerchiati, aggrediti e rapinati nel Parco della Montagnola a Bologna. Attimi di paura anche in altre occasioni. Aveva rischiato grosso a Pescara e ancora un anno fa quando a Monza era stato minacciato con il coltello. Oppure nel maggio del 2020 quando a Milano, in zona Porta Venezia, era stato colpito con una mazza da baseball.

Negli ultimi giorni Brumotti è tornato a distanza di tempo proprio a Porta Venezia, dimostrando che in questi mesi non è cambiato molto e lo spaccio continua. Ma come ha dimostrato un ampio servizio trasmessi da Striscia questa settimana, è tornato anche a Roma nella zona della Stazione Termini. Anche lì gli spacciatori imperano, incuranti dei controlli che non sempre riescono ad essere presenti con costanza sul territorio. Situazioni di pericolo per la popolazione, ma rischi evidenti anche per lui. Come oggi a Brescia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui