Alto Adige in lockdown: troppi contagi, tre settimane di chiusure

0

Alto Adige in lockdown: troppi contagi nella Provincia Autonoma di Bolzano, tre settimane di chiusure quasi totali

(Pixabay)

Da lunedì 8 febbraio l’Alto Adige torna in lockdown per tre settimane. Una notizia che non è arrivata inattesa perché i dati dagli ultimi giorni hanno confermato la situazione di emergenza in tutto il territorio della Provincia Autonoma di Bolzano. Secondo le regole europee, questo territorio sarebbe zona rosso scura, la decisione è inevitabile.

Il lockdown durerà tre settimane, fino a domenica 28 febbraio quando la situazione complessiva sarà rivalutata dalle autorità locali. Nelle scorse settimane il governo locale ha provato a rimediare all’emergenza con una serie di test a tappeto su tutto il territorio ma il numero dei contagi da Covid non cala.

Ma cosa significa in concreto lockdown totale? La prima conseguenze sarà negli spostamento. Dall’8 febbraio divieto di spostamento dal proprio comune di residenza ad eccezione dei motivi di lavoro, di salute o di urgente necessità. Inoltre bar e ristoranti continueranno a rimanere chiusi, ma soprattutto saranno costrette a chiudere anche le strutture ricettive dell’ambito turistico.

(Pixabay)

Ci saranno anche serrande abbassate per la maggior parte dei negozi, di tutti i generi.  Invece le aziende produttive e artigianali potranno continuare a lavorare. Avranno però l’obbligo di testare regolarmente tutti i loro collaboratori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Germania, lockdown esteso a metà febbraio: tutte le nuove regole

Alto Adige, dall8 febbraio torna da Didattica a distanza per quasi tutti gli alunni

In Alto Adige ci saranno lezioni in presenza per le scuole materne ma tutte le scuole medie e le scuole superiori torneranno alla didattica a distanza per il 100% delle ore Identico passaggio, da didattica in presenza a didattica a distanza. Una decisione che interesserà anche le scuole elementari, a partire però da mercoledì 10 febbraio.

(Pixabay)

Nel periodo di Carnevale scuole chiuse per la settimana bianca. Dopo torneranno le lezioni in presenza per scuole elementari e medie, scuole superiori invece continueranno la Didattica a distanza per un’ulteriore settimana.

Previste diverse limitazioni dei contatti sociali nei luoghi pubblici e privati, comprese le abitazioni. E in alcuni ambienti considerati ad alto rischio sarà anche obbligatorio indossare la mascherina FFP2.

Come ha ribadito questa sera il presidente provinciale  Arno Kompatscher “non basta rispettare le misure e i protocolli di sicurezza per abbattere in maniera duratura i contagi. Adesso serve l’impegno di tutti per seguire  costantemente le regole di comportamento anche nella propria vita privata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui