Napoli, voragine all’Ospedale del Mare: “Non ci sono persone coinvolte” – VIDEO

0

Questa mattina un’enorme voragine si è aperta all’interno del parcheggio dell’Ospedale del Mare di Napoli. iNews24 in diretta sul posto ha rilevato le testimonianze dei Vigili del Fuoco

Napoli, voragine all'ospedale del Mare

Questa mattina, tra le 6:30 e le 6:45 all’interno del parcheggio dell’Ospedale del Mare si è aperta un’enorme voragine preceduta da un forte boato. 2000 metri quadrati per 20 metri di profondità, si tratta di una grossa e profonda apertura del terreno che ha inghiottito anche 3 autovetture. La struttura ospedaliera sita a Ponticelli, un comune di Napoli densamente abitato, è stata visitata anche dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, questa mattina.

LEGGI ANCHE > > > Napoli, voragine all’Ospedale del Mare: esclusa ipotesi dolosa

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, l’esplosione che ha causato il cedimento del terreno non è di origine dolosa. Il problema sembrerebbe di origine strutturale, dato da guasti alle condutture e successivamente infiltrazioni.

Napoli, in diretta dall’Ospedale del Mare dove si è aperta un’enorme voragine

Sul posto la redazione di iNews24 ha ascoltato anche i Vigili del Fuoco in merito alle possibili cause ed ai prossimi step da affrontare. La struttura ospedaliera è infatti, da qualche ora, senza elettricità ed acqua: un problema di grande caratura se si pensa che l’Ospedale del Mare ospita anche malati di Covid-19. “Attualmente stiamo svolgendo varie attività in parallelo: da una parte c’è l’esigenza di garantire l’attività all’ospedale, dall’altra verificare se ci sono persone coinvolte nel crollo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Borghezio (Lega) a iNews24: “Trump non responsabile degli scontri, Meloni è più leghista di Salvini”

Uno dei Vigili del Fuoco impegnati nell’ispezione ha spiegato: “Abbiamo prima verificato autonomamente che all’interno della cavità non ci fosse nessuno, poi è stata fatta una seconda verifica da parte delle autorità cinofile. Adesso, in relazione alle problematiche emerse circa l’alimentazione elettrica, è in corso una verifica con il georadar per escludere qualsiasi possibile coinvolgimento di persone”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui