Covid, il Regno Unito annuncia: “Tempi duri fino a marzo”

0

Covid, il Regno Unito annuncia: “Tempi duri fino a marzo”. Ad annunciarlo è stato il ministro Michael Gove a seguito del nuovo lockdown imposto da Boris Johnson

Covid Regno Unito
Covid, il Regno Unito annuncia: “Tempi duri fino a marzo” (Foto: Getty)

Il Regno Unito dovrà affrontare mesi molto duri da qui alla prossima primavera. Ad annunciarlo è stato il ministro Michael Gove, componente del governo conservatore di Boris Johnson. L’idea è quella di continuare con il lockdown appena introdotto per le prossime settimane, magari revocando il tutto a marzo, con l’aumentare delle vaccinazioni. L’obiettivo è sottoporre alla copertura almeno 13 milioni di inglesi entro fine febbraio.

Nessuno può prevedere con precisione esattamente quando saremo in grado di rilassarci allentare le misure“, ha detto Gove.

E ha aggiunto: “Penso sia giusto dire che a marzo dovremmo essere in grado di rimuovere alcune di queste restrizioni ma non necessariamente tutte“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Germania verso proroga lockdown: limitazioni fino al 31/01

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Arabia Saudita, fine dell’embargo contro il Qatar: l’annuncio

Covid, il Regno Unito annuncia: “Lockdown possibile fino ad inizio marzo”

Michael Gove
Covid, il Regno Unito annuncia: “Tempi duri fino a marzo” (Foto: Getty

Nel suo discorso televisivo, il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato ieri che la Gran Bretagna stava entrando “nell’ultima fase della lotta” al Covid. La speranza è che circa 14 milioni di persone tra le categorie più vulnerabili della società sarebbero state vaccinate entro metà febbraio.

Ma Gove, parlando a Sky News , ha ammesso che “ci vuole del tempo subito dopo la vaccinazione perché le persone ottengano il beneficio della piena immunità“.

In più ha aggiunto: “Attualmente non possiamo prevedere con certezza che saremo in grado di revocare le restrizioni nella settimana che inizia dal 15 al 22 febbraio, ma quello è il nostro intendimento. Di sicuro fino a marzo saranno necessarie misure restrittive”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui