Turchia, Erdogan: “Musulmani in Europa come ebrei durante il nazismo”

0
46

Continuano gli scontri tra Erdogan e l’Europa. Dopo i battibecchi con Macron, il numero uno della Turchia se l’è presa con la Merkel

erdogan turchia
Turchia, le pesanti accuse di Erdogan all’Europa (photo Getty)

Nelle ultime ore, la Turchia è al centro di diverse diatribe a livello internazionale. Solamente ieri, il presidente turco Erdogan si è ritrovato a rispondere alla mossa di Emmanuel Macron di richiamare a Parigi l’ambasciatore ad Ankara. Oggi, un’altra discussione con l’Europa e, nello specifico, contro Angela Merkel.

L’Europa sta compiendo una vera e propria campagna di linciaggio contro i musulmani, simile a quella contro gli ebrei prima della Seconda Guerra Mondialela pesante accusa di Erdogan: “Qui si parla di islamofobia, la peste dei Paesi europei. Chiedo alla Merkel: se avete libertà di religione, come mai ci sono stati quasi 100 attacchi contro le moschee? Siete dei fascisti, gli eredi dei nazisti“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bielorussia, continuano le proteste contro Lukashenko: 523 arresti

Turchia, Erdogan: “Boicottate i prodotti francesi”

turchia erdogan
Il presidente turco ha paragonato la situazione dei musulmani a quella degli ebrei prima della Seconda Guerra Mondiale (Getty Images)

Pesantissime accusa da parte del presidente della Turchia di Erdogan, che ha definito l’Europa come un continente islamofobo e ha attaccato direttamente la Merkel, definendo i tedeschi come fascisti ed eredi naturali dei nazisti. Solamente ieri, c’è stata un’altra diatriba con Macron. “Vi chiedo di boicottare i prodotti francesi, così come in Francia hanno chiesto di non comprare più prodotti turchi” l’appello lanciato alla sua nazione: “Non mi rivolgo solo ai musulmani, ma anche ai cristiani e agli ebrei. Nell’Islam, non essere della nostra religione non è assolutamente una colpa“.

Continuando poi sul tema relativo alla salvaguardia della popolazione musulmana in Europa, Erdogan ha così parlato. “Se veramente in Francia i musulmani vengono oppressi, io mi appello ai leader politici: dovete intervenire al più presto” ha concluso durante il suo discorso alla nazione.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Cile, vince il sì alla riforma della costituzione: svolta storica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui