Roma, disperso un uomo: aveva tentato il suicidio

Un uomo di Roma, per motivi ancora ignoti, ha deciso di gettarsi nel fiume Tevere tentando il suicidio. In corso le ricerche.

Tevere
Tevere (photo Pixabay)

Nella giornata di oggi, venerdì 18 settembre, verso l’ora di pranzo un uomo ha tentato il suicidio gettandosi nel fiume Tevere, a Roma.

Secondo le prime testimonianze, l’uomo intorno alle ore 13 si era recato con fare misterioso sul lungotevere Arnaldo da Brescia, il tratto di viale che collega via Ferdinando di Savoia al ponte Matteotti, a Roma.

Alcuni passanti, nel momento in cui hanno fornito le prime testimonianze sull’accaduto, hanno affermato di aver notato una persona di sesso maschile gettarsi nel fiume Tevere.

Potrebbe interessarti anche: Prof uccisa a coltellate: aveva difeso una sua studentessa

Roma, disperso un uomo: aveva tentato il suicidio

Tevere Roma

I testimoni, nel momento in cui hanno visto l’uomo gettarsi in acqua, hanno immediatamente contattato il Numero Unico delle Emergenze 112, dov’è giunta la segnalazione di un uomo che ha tentato il suicidio gettandosi in acqua.

Sul luogo dell’incidente è subito arrivata la Sala Operativa dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma. I soccorritori lanciatisi in acqua hanno iniziato le ricerche per ritrovare l’uomo.

Oltre ai soccorritori, è stato necessario l’intervento della squadra fluviale, dei sommozzatori e della partenza di terra 1A. Insieme, i vari gruppi si sono coordinati tra loro per setacciare l’area segnalata dove è avvenuto l’avvistamento.

I pompieri hanno setacciato l’arenile con la speranza di ritrovare l’uomo in vita. Con l’aiuto di un gommone i vigili del fuoco hanno effettuato delle immersioni per ispezionare il fondale marino, ma del corpo dell’uomo nessuna traccia.

Le ricerche sono in corso e da quanto si evince dagli ultimi aggiornamenti, l’uomo non è stato ancora trovato. Le indagini proseguono senza sosta e le forze dell’ordine sperano di ritrovare l’uomo in giornata.

Potrebbe interessarti anche: Milano, disabile massacrato di botte: arrestati gli aggressori