Usa, Trump attacca nuovamente Biden: “Conta sull’aiuto di Sanders”

0
3

Si accende la corsa alle presidenziali in Usa, con Donald Trump che attacca Joe Biden. Per il tycoon, Biden può contare sull’aiuto del dem Bernie Sanders.

Usa Trump
Trump attaca il rivale politico Joe Biden (Getty Images)

Manca sempre meno a Novembre, un mese importantissimo per gli Usa, visto che il popolo statunitense tornerà alle urne per decidere chi sarà tra Donald Trump e Joe Biden il nuovo presidente. Una corsa accesa soprattuto in casa dei Repubblicani, con Trump che deve recuperare terreno su Biden.

In questo 2020 il tycoon è incappato spesso in passi falsi. All’inizio dell’anno Trump ha quasi provocato una guerra con l’Iran, ma a far discutere sono soprattutto le uscite del 45esimo presidente americano. Infatti dal lanciare le bombe nucleari ai tornadi all’iniettare la candeggina per sconfiggere il virus, Trump ha spesso fatto storcere il naso ai propri elettori.

Ma il colpo che può risultare decisivo in vista delle elezioni, è il caos interno provocato dal razzismo latente del presidente americano. Le morti di George Floyd, Breonna Taylor, i sette spari a Jacob Blake hanno creato malcontento, proteste e scontri nel paese.

Così Joe Biden all’improvviso è diventato il favorito alla Casa Bianca. Trump è diventato quindi più aggressivo, con diversi attacchi al mondo dei dem. Andiamo quindi a vedere qual è l’ultimo attacco di Trump nei confronti di Biden.

Usa, Trump attacca Biden: dall’aiuto di Sanders al sostegno degli Ispanici

Usa Trump
Il presidente americano contro il leader dem (Getty Images)

L’ultimo attacco di Donald Trump nei confronti di Joe Biden è arrivato ancora una volta su Twitter. Infatti sul suo attivissimo profilo personale, Trump non solo ha scagliato l’ennesimo violento attacco verbale, ma sembrerebbe essersi inventato anche un premio ricevuto dalla comunità ispanica di Miami.

Su Twitter, Trump ha scritto che Biden adesso può contare sull’aiuto di Sanders, ma non solo. Infatti il tycoon ha poi affermato che improvvisamente Biden è diventato amante di Castro, solamente per conquistare l’approvazione della comunità ispanica. Poi Trump si è vantato di aver ricevuto il presunto premio della “Baia dei Porci“, per ciò che ha fatto per la comunità cubana.

Stando al quotidiano The Guardian, questo permio però non esiste. Secondo il quotidiano, nel 1999 Trump visitò il museo di Miami per la fallita spedizione del 1961 per rovesciare Castro. In quell’occasione, il tycoon ricevette solamente una spilla da brigata ed una spallina indossata durante la spedizione. Mentre invece durante una seconda apparizione allo stesso museo, al tycoon fu consegnato uno scudo dipinto a mano della Brigata 2506, appunto l’unità che tentò l’invasione.

Secondo il quotidiano, proprio tale scudo sarebbe stato considerato dal presidente come il premio della “Baia dei porci“. Arriva quindi un altro scivolone per il tycoon, che al momento è ancora dietro nei sondaggi. Infatti stando ai media americani, dopo gli ultimi sondaggi Joe Biden è al 52% delle approvazioni, mentre Trump è fermo al 42%.

L.P.

Per altre notizie di Politica Estera, CLICCA QUI !

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui