Dengue, focolaio a Vicenza: nove casi a Montecchio Maggiore

0

Focolaio di virus dengue a Montecchio, il Comune predispone la disinfestazione contro la zanzara tigre nelle zone limitrofe a dove si sono verificati i nove nuovi casi.

dengue trasmessa da zanzare

Come se non bastasse la pandemia da Coronavirus, nel Vicentino potrebbe scoppiare una nuova epidemia di virus dengue. La malattia si è manifestata nuovamente nei pressi del primo focolaio accesosi dieci giorni fa. Il Comune di Montecchio Maggiore ha predisposto che il perimetro entro 250 metri da via Castelli 4 Martiri sia sottoposto a disinfestazione per eliminare le larve di zanzara tigre. L’insetto infatti è il vettore del virus, che provoca febbre ed emorragie.

Il sindaco ha emanato un provvedimento che impone ai residenti dell’area di lasciare accedere il personale specializzato per la disinfestazione nelle aree verdi dove potrebbero annidarsi gli insetti. L’ordinanza impone anche la chiusura delle finestre durante le operazioni per evitare malori dovuti ai gas diserbanti.

Il provvedimento impone anche a chi dispone di sistemi di raccolta delle acque pluviali di effettuare in autonomia la disinfestazione delle larve di insetti negli specchi d’acqua. Infine, è vietato lasciare in spazi aperti contenitori che possano diventare recipienti di liquidi stagnanti dove potrebbero formarsi sciami di zanzare tigre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Singapore, dopo il Covid arriva la Dengue: peggior focolaio della storia

Dengue, sintomi e contagio

La malattia dengue è scatenata da una famiglia di quattro agenti virali che hanno una struttura poco differente tra di loro. Si tratta dei virus Den da 1 a 4, l’unico modo in cui le persone possono rimanere infette è tramite il morso della zanzara tigre. Non si può essere contagiati da un altra persona malata in altro modo. Il periodo di latenza del virus nel fluido corporeo umano è di circa una settimana.

Il virus porta allo scatenarsi della febbre nella persona contagiata in meno di una settimana. Altri sintomi sono emicrania, dolori negli arti e nei muscoli, voltastomaco e irritazioni cutanee che possono portare a emorragie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui