Facebook, dirette a pagamento: nuovo business per aziende e non solo

0
2

Facebook si prepara a lanciare le dirette a pagamento. Aziende e creatori di contenuti potranno “vendere i biglietti” per assistere agli eventi online.

facebook dirette a pagamento
La schermata di acquisto su iOS e su Android (foto da fb.com)

Grandi novità in arrivo su Facebook per chi ha fatto dei social network un lavoro a tutti gli effetti. E, come spiegato dall’azienda fondata da Zuckerberg, nuove opportunità per quelle realtà che faticano a rimettersi in piedi dopo la crisi economica causata dal lockdown per contenere il Coronavirus. I proprietari di una pagina, sia essa di un’azienda, un professionista o un produttore di contenuti, potranno – come si legge in una nota di Facebook – potranno creare degli eventi online a pagamento.

Si potrà dunque “creare un evento online, impostare un prezzo, promuovere l’evento, ricevere il pagamento e ospitare l’evento in un unico posto“, questa la spiegazione in estrema sintesi, illustrata dal responsabile di Facebook App Fidji Simo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook, nuovo design per le Pagine e spariscono i Mi Piace

Dirette Facebook a pagamento, ecco come monetizzare gli eventi live

Credenziali Facebook rubate
 (Foto: Getty)

Durante i lunghi e faticosi mesi di lockdown si sono moltiplicati gli eventi online ospitati sulla piattaforma da Zuckerberg. Dai concerti ai dj set, dai tutorial ai corsi di cucina e fitness. Un intero ecosistema che ora potrebbe divenire fonte di reddito per coloro che lo alimentano a suon di contenuti. Parliamo di eventi live, trasmessi in diretta. Eventi che nel secondo trimestre del 2020 sono raddoppiati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

E qui entra in gioco anche la parte “virtuosa” dell’idea nata a Menlo Park: fino a fine anno, forse anche oltre, Facebook non applicherà commissioni, l’intero ricavato sarà incassato direttamente dall’organizzatore dell’evento. Una mossa che nelle intenzioni di Zuckerberg dovrebbe aiutare aziende e professionisti del settore a rialzarsi dopo i mancati guadagni degli scorsi mesi.

Ad influire sugli introiti sarà però il dispositivo scelto per accedere all’evento: nel caso degli utenti con iPhone infatti Apple tratterrà una commissione del 30%, come da tradizione. Attualmente sono 20 i Paesi nel mondo che posso accedere alla nuova funzione, tra cui l’Italia. Gli eventi usati per fare i test del caso sono molteplici: concerti, corsi, incontri con vip e quiz online, solo per citarne alcuni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple, editori americani chiedono commissioni più basse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui