Morto lo scienziato Konrad Steffen: caduto in un crepaccio in Groenlandia

0
4

Muore lo scienziato Konrad Steffen a 68 anni. Lo scienziato è caduto in un crepaccio in Groenlandia. Konrad si trovava nella stazione meteorologica.

Konrad Steffen
Lo scienziato si spegne a 68 anni (via Twitter)

Lo scienziato Konrad Steffen si è spento a 68 anni, dopo una caduta in un crepaccio in Groenlandia. Il ricercatore svizzero era tra i maggiori ricercatori mondiali nel campo del cambiamento climatico. Con le sue ricerche, Steffen aveva cercato di sensibilizzare il pubblico sul delicato tema, facendo capire come sta cambiando la terra e come si stia surriscaldando il pianeta.

Steffen è morto proprio sul luogo del lavoro, infatti al momento dell’incidente si trovava nella stazione meteorologica fra i ghiacci della Groenlandia. Proprio a causa dell’aumento delle temperature, i ghiacci del posto stanno crollando. Infatti lo scienziato è caduto proprio a causa del cedimento di un ghiacciaio, cadendo nel vuoto di circa 100 metri.

Muore Konrad Steffen: il corpo non è stato ancora ritrovato

Konrad Steffen
Si cerca ancora il corpo dello scienziato (via Twitter)

Secondo alcune fonti l’incidente è avvenuto il 10 agosto, ma la notizia è iniziata a circolare solamente nelle ultime ore negli ambienti accademici e scientifici. Infatti il corpo di Steffen non è stato ancora recuperato e si sta lavorando per far sì che venga rinvenuto il corpo esanime tra i ghiacci della Groenlandia.

Kornad era cittadino americano e svizzero. Dal 2012 lo scienziato era a capo dell’Ufficio federale per la ricerca sulla foresta, la neve e il paesaggio. Le sue ricerche sull’Artico ed il cambiamento dovuto all’aumento delle temperature, sono durate per circa 40 anni. A lutto il mondo scientifico, dopo la scomparsa di uno dei più grandi ricercatori del pianeta.

Il suo enorme lavoro sul cambiamento climatico è iniziato nel 1990, con l’approdo allo Swiss Camp da lui inventato e fondato. Negli ultimi giorni era giunto in Groenlandia con il figlio per ulteriori ricerche. Proprio quest ultimo è stato il primo a chiamare i soccorsi, che però si sono fermati dopo 48 ore di infruttuose ricerche. Quella di quest anno doveva essere l’ultima estate di Konrad allo Swiss Camp, pronto poi a passare il testimone, ma il terribile incidente gli ha stroncato la vita.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui