Prezzi, Milano dopo il Covid non conviene. Il Sud invece sì

0
3

Prezzi, il Codacons ha fatto una classifica delle città in cui conviene o meno fare la spesa e consumare servizi dopo il Covid. Scopritela con noi

Rincari spesa aprile
Covid-19, Milano è la città più cara dopo le riaperture (Getty Images)

Prezzi, nessuno al momento batte Milano, ma è un record negativo. Secondo uno studio realizzato dal Codacons in 18 città su tutto il territorio nazionale, parahonando i prezzi registrati a giugno, il capoluogo lombardo è il più caro. Come se dopo l’emergenza Covid-19 i negozianti e gli esercenti milanesi abbiano voluto rifarsi di quanto perso.

Milano è la città più cara d’Italia, mentre Napoli è quella dove i prezzi sui prodotti alimentari sono più bassi. La media per una spesa è devisamente diversa, con un risparmio di quasi 40 euro per chi la fa in Campania. Nel paniere considerato dal Codacons  sono state inserite 31 voci diverse nel comparto di beni e servizi. Prodotti comuni, come le mele, il pane e il pollo, ma anche il caffè al bar, i servizi di lavanderia, le visite dal dentista e la Tari.

mascherina supermercato cassiera
Dopo illockdown i prezzi sono saliti soprattutto al Nord (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fase 2, allarme prezzi: aumenti ingiustificati e senza controlli

Codacons, in media la vita al Sud costa meno anche dopo il Covid-19

Il Codacons, dopo aver raccolto tutti i dati ha fatto anche i conti. Milano è la città più costosa con una spesa media pari a 853,43 euro per l’acquisto de paniere complessivo. Seguono Cagliari con 821,37 euro e Napoli 819,53 euro. Ma in realtà al Sud e nelle isole pesa come un macigno la tassa sui rifiuti, la più alta tra le città prese in esame. Sono oltre 500 euro a Napoli e 425 a Cagliari, contro i 313 di Milano.

E ancora, Pescara con una spesa media pari a 591 per l’acquisto dei beni e servizi considerati è il capoluogo più economico. Comsiderando solo gli alimentari, Napoli è in testa alla classifica delle città più convenienti. Qui il costo complessivo è di 72,24 euro e conviene anche a Catanzaro (73,17 euro). Milano è invece viaggia a 109 euro seguita da Aosta con circa 97 euro.

Fase 2 18 maggio
Bar, ristoranti e alberghi devono ripartire (Getty Images)

Il dentista costa meno a Palermo, con 63 euro circa mentre si spende quasi il triplo ad Aosta (174 euro). Se dovete riparare l’auto cmegliu vivere ad Ascoli Piceno dov e con circa 26 euro potete avere convergenza ed equilibratura. Infine il caffé al bar costa 80 centesimi a Catanzaro, a fronte di 1 euro, 1.10 nel resto d’Italia. Infine Genova è la città con i prezzi più alti di benzina e gasolio, Torino quella più economica per la tintoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui