L’origine di Venezia è carolingia: affreschi ribaltano le teorie degli storici

Alcuni affreschi situati a Torcello rivelerebbero che l’origine di Venezia non è bizantina, come le teorie degli storici affermano, bensì carolingia

affreschi di Torcello
Affreschi rinvenuti a Torcello (repubblica.it)

Alcuni affreschi scoperti nella Basilica di Santa Maria Assunta a Torcello potrebbero ribaltare completamente le teorie sull’origine di Venezia. Finora la nascita della città lagunare era fatta risalire ai bizantini, gli affreschi invece la farebbero collocare nell’epoca carolingia. A rivelare la rivoluzionaria ipotesi sono degli affreschi ritrovati dal team di archeologi dell’Università di Venezia, con a capo il professor Diego Calaon. La raffigurazione di Maria accompagnata da un’ancella e di un San Martino ritrovate a Torcello sarebbero la prova che all’epoca del crollo dell’Impero Romano, gli abitanti della terra ferma si siano spostati proprio in quella località per insediarsi poi a Venezia. Lo studio degli archeologi ha potuto dimostrare quindi che gli affreschi carolingi del IX secolo sono stati in sostanza coperti da quelli bizantini del secolo XI, da qui probabilmente l’errore sull’origine di Venezia.

LEGGI ANCHE -> 5 per mille, Airc in cima alla classifica: è l’Ente più scelto dai contribuenti

L’origine carolingia di Venezia

venezia bizantina
Venezia bizantina (venicetourssrl.it)

In realtà l’ipotesi che l’origine di Venezia non fosse bizantina, come al contrario diversi storici affermano da secoli, non è certamente nata negli ultimi anni. Gli affreschi del IX secolo ritrovati dagli archeologi sono in effetti però la prova più schiacciante a supporto di tale tesi. Il loro stile, i colori e il classico horror vacui sono decisamente riconducibili all’Impero Romano piuttosto che all’influenza bizantina. Inoltre l’area di Venezia, in quel periodo storico era soggetta all’impero nato da Carlo Magno sia culturalmente che politicamente. Da qui quindi l’idea per niente scontata su una scorretta interpretazione della sua origine legata al mondo bizantino. In più gli archeologi hanno ritrovato monete di Venezia, risalenti al periodo successivo la pace di Aquisgrana, coniate con l’immagine di Ludovico il Pio, figlio di Carlo Magno. Le monete rappresentano quindi l’ennesima dimostrazione del legame dei carolingi con la città.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, altri 14 positivi in Trentino: nuovo focolaio a Rovereto