CONDIVIDI

L’attore John Cusack ha ripreso un video mentre alcuni poliziotti, nel corso delle proteste contro la morte di George Floyd, lo prendevano a manganellate

John Cusack
John Cusack

In diverse città degli Stati Uniti si intensificano sempre più le proteste dopo la morte di George Floyd per mano di un poliziotto. Tra queste c’è anche Chicago ed a rimanere vittima dei colpi degli agenti anche l’attore John Cusack. Quest’ultimo ha ripreso e poi postato su Twitter un video nel quale mostra alcuni poliziotti che gli intimano di allontanarsi, prendendolo poi a manganellate.

L’uomo ha spiegato di essere stato attaccato dai poliziotti mentre, con il suo telefonino, riprendeva quanto stesse accadendo in città.

Il video, nonostante sia sfocato, è molto chiaro dal punto di vista dell’audio. Si sente un agente dire: “Vattene via da qui, vattene! Muoviti da qui, porta quella bici fuori da qui”. Da lì, poi, i colpi di manganello e Cusack che risponde: “Ok, vado via”.

John Cusack: “Alla polizia non piaceva che filmassi”

floyd vittime usa

L’attore, nella didascalia del post di Twitter, ha scritto che alla polizia non piaceva che filmasse l’auto in fiamme tanto da colpire lui e la sua bici con i manganelli.

Dopo ha spiegato di non essersi trovato lì per protestare, ma per puro caso. Ha deciso quindi di filmare tutto ed è andata come vi abbiamo spiegato.

LEGGI ANCHE—> Mattarella: “Si superino le divisioni, l’unità morale prima di tutto”