CONDIVIDI

Sbuca un nome di grande richiamo per il calciomercato Milan del prossimo anno: Unai Emery sarebbe pronto a prendere posto in panchina

Emery al Milan
Unai Emery (Getty Images)

Unai Emery al Milan. Questa potrebbe essere la grande novità di questa Pasqua che di calcistico, in verità, ha davvero poco. Di notizie ne girano pochissime, molte voci di mercato restano sospese nell’aria e non hanno riscontri a lunga scadenza, ma ci sono alcune situazioni che sono semplicemente rimaste in ghiaccio e che prima o poi andranno risolte. Come quella relativa al prossimo allenatore del Milan, con Stefano Pioli mai così lontano dalla riconferma nonostante la sua stagione in rossonero sia stata all’insegna del tamponare i danni. Poca infamia, ma anche poca lode.

Per questo da mesi si parla del prossimo allenatore del Milan con grande insistenza, con tante voci che si susseguono e nessuna di queste che contempli la riconferma di Pioli. Adesso è sbucato il nome di Emery, ultimo di una lunga lista di pretendenti che presenta ancora un favorito d’obbligo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, per il centrocampo si punta alla rivelazione dell’anno

Calciomercato Milan, da Rangnick a Emery: chi sarà il prossimo allenatore?

calciomercato Milan Rangnick
Ralf Rangnick (Getty Images)

Unai Emery non è certo nel miglior momento della sua carriera. L’esperienza all’Arsenal si è conclusa con un esonero che brucia ancora ed è anche per questo che l’allenatore spagnolo ha tanta voglia di riscatto e potrebbe volersi mettere in gioco proprio con il Milan, grande decaduta che ha bisogno di immediato rilancio ed avrà una discreta disponibilità sul calciomercato. L’altra voce riguarda Ralf Rangnick. Il poliedrico manager tedesco è il preferito di uno dei dirigenti-chiave di questo nuovo Milan, ovvero Paul Singer.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan, Ibrahimovic non vuole smettere: può restare in Italia

62 anni, dapprima direttore sportivo delle due squadre Red Bull (Salisburgo e Lipsia) e poi allenatore in due differenti occasioni della squadra della Germania Est, Rangnick è accostato alla panchina rossonera da ormai diversi mesi e sembra essere ancora il favorito assoluto, sebbene la pista in queste ultime settimane sembri essersi un po’ raffreddata. Di questa impasse potrebbe avvalersi Unai Emery, basco, classe 1971, artefice del Siviglia dei record prima delle non felicissime esperienze con PSG e Arsenal. Per lui una squadra alla disperata ricerca di rilancio come il Milan potrebbe essere proprio l’ideale. Vedremo se alla fine sarà lui il prescelto o se ci sarà qualche scelta a sorpresa.