Coronavirus, in Sardegna soldi alle famiglie in 48 ore

0

Coronavirus, operazione lampo in Sardegna a favore dei cittadini in difficoltà. La Regione fa infatti sapere che è pronta ad erogare liquidità già nel giro di 48 ore per chi ha già avanzato la richiesta.

Come risparmiare Coronavirus

Coronavirus, regalo di Pasqua in arrivo per i cittadini sardi. La Regione, a causa delle recenti restrizioni, fa infatti sapere che è pronta a erogare liquidi ai cittadini in difficoltà per l’emergenza da Covid-19. I 120 milioni di euro messi a disposizione dal territorio locale saranno prontamente indirizzati alle famiglia che ne necessitano e con tempi da record.

Coronavirus, aiuto per le famiglie sarde in 48 ore

Ovvero appena 48 ore massimo per coloro che ne hanno già fatto domanda. Il tutto grazie a una delibera sull’attuazione della misura approvata dal consiglio regionale, una proceduta rapida e immediata votata unicamente a favore dei cittadini. I quali, grazie a questa opportunità, potranno usufruire di un indennizzo di 800 euro per due mesi.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, Arcuri: “Serve responsabilità, saremo fuori pericoloso solo col vaccino” 

Una situazione fluida e rara considerando invece l’attuale scenario nazionale, la cui responsabilità, dopo le approvazioni, è appunto elargita alle regioni. Su questo è intervenuto proprio ieri il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “Mi spiace, e ne sono consapevole, che tutte queste misure che abbiamo disegnato sulla carta normativamente non significa che voi state ricevendo delle somme nelle vostre tasche”.

Ci sono dei tempi, ma stiamo cercando di sburocratizzare al massimo affinché le erogazioni avvengano nel più breve tempo possibile. Ma di tempo ce n’è bisogno. Io vi chiedo di comprendere il momento, non è assolutamente facile e non abbiamo un Paese predisposto per un’emergenza di questo tipo. Grazie a tutti e ovviamente buona Pasqua a tutti i cittadini”.

Conferenza stampa

In diretta da Palazzo Chigi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Venerdì 10 aprile 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui