Coronavirus, l’ipotesi di Gravina: “Serie A fino a settembre-ottobre”

Con l’emergenza Coronavirus arriva una nuova proposta di Gravina per concludere il campionato 2019-20. Serie A fino a settembre-ottobre.

coronavirus gravina
Il presidente della FIGC Gravina apre ad un’altra ipotesi (Getty Images)

Continua a tenere banco la questione Serie A. I massimi esponenti del calcio italiano e mondiale, infatti, continuano ad insistere sulla conclusione delle competizioni. Al momento non si ha un’idea precisa sul quando e sul come concludere campionati e coppe, eppure vengono avanzate varie ipotesi.

Dal calendario compresso all’estensione fino ad oltre giugno, sono diverse le ipotesi che tengono banco. Al momento tali ipotesi non sembrano convincere proprio tutti, sia a causa del problema dei contratti dei giocatori, sia a causa di interessi personali.

Infatti il mondo del calcio sembra diviso in due. Eloquente la questione tra Massimo Cellino (presidente del Brescia) e Claudio Lotito (presidente della Lazio. I due infatti sono arrivati allo scontro verbale. Infatti il primo ha minacciato di ritirare la squadra, mentre Lotito invece preme per finire il campionato visto che per la prima volta è realmente in lotta per il titolo.

Così arriva una nuova proposta del presidente della FIGC, Gabriele Gravina, in un’intervista concessa alla Domenica sportiva.

Coronavirus, la proposta di Gravina: campionato fino a settembre-ottobre

Coronavirus Gravina
Coronavirus, per Gravina possibile stagione fino ad Ottobre (via Getty Images)

Torna a farsi sentire il presidente della FIGC, Gabriel Gravina. Durante un’intervista concessa alla Domenica Sportiva, il dirigente italiano ha proposto la sua ipotesi per la conclusione del campionato.

Secondo Gravina la stagione 2019-20 potrebbe essere estesa fino ai mesi di settembre-ottobre. Successivamente Gravina ha espresso la sua intenzione di chiudere i campionati, sottolineando: “L’unico modo serio di gestire un’emergenza seria di questo tipo è quello che dobbiamo comunque chiudere le competizioni della stagione 2019-2020 in questo anno“.

Il presidente della Figc ha continuato la sua intervista affermando che la federazione sta lavorando su una serie di ipotesi per gestire al meglio la situazione d’emergenza. La data per ripartire è slittata per ora al 17 maggio, ma al momento rimane solamente un ipotesi. Per il numero 1 della Figc, chiudere la stagione permetterebbe di non compromettere la stagione 2020-21.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello Sport, CLICCA QUI !