Vasco Rossi, Coronavirus: “In Usa pochi casi perchè il tampone è caro”

Vasco Rossi, Coronavirus: “In Usa pochi casi registrati perchè il tampone è caro, 3200 dollari a persona”

Vasco Rossi
Vasco Rossi, Coronavirus: “In Usa pochi casi perchè il tampone è caro” (Foto: Getty)

Il Coronavirus non si ferma di certo in Italia. Dopo la notizia della prima vittima in Inghilterra, arrivano anche le conferme dell’allargamento dei contagi in Francia e Germania. Al momento l’Europa sembra essere la più colpita, dopo che in Cina i casi stanno via via calando di giorno in giorno. Ma in realtà anche gli Stati Uniti stanno vivendo un’emergenza piuttosto grande. Primi decessi registrati in California e nella costa occidentale, con diversi nuovi contagi registrati nelle ultime ore. Sempre pochi però in proporzione a quanto sta avvenendo al di qua dell’Oceano. Una spiegazione piuttosto logica è però da ricercare nei controlli. Si perchè in America per poter effettuare un tampone ed accertare l’infezione da Covid-19, si devono pagare ben 3200 dollari! Un prezzo assurdo che sta rallentando inevitabilmente lo screening dei malati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> California, dichiarato lo stato di emergenza per il Coronavirus

Vasco Rossi, Coronavirus: “In Usa pochi casi perchè i tamponi costano 3200 dollari”

Controlli Usa Coronavirus
Vasco Rossi, Coronavirus: “In Usa pochi casi perchè il tampone costa 3200 dollari” (Foto: Getty)

A parlare del prezzo spropositato dei tamponi in California ci ha pensato anche Vasco Rossi, con un post sul proprio profilo Instagram

Il virus è arrivato anche in California. Ancora pochi i casi accertati. Anche perché i tamponi costano 3200 dollari (sì avete capito bene) e naturalmente pochissimi possono o potranno permettersi di farlo“. Il rocker italiano, che si trova attualmente a Los Angeles, ha dato quindi la spiegazione sul perchè negli Usa ancora non si percepisca la gravità del Coronavirus.

Ecco qual è il reale motivo per cui magicamente qui l’emergenza non è grave come da noi in Italia“, prosegue Vasco.

Chissà quanti si sono già ammalati e lo saranno senza che la CNN o STRUMP si debbano preoccupare. Meditate gente…meditate!“. La conclusione è legata anche all’inevitabile stoccata nei confronti dei media americani che stanno dipingendo l’emergenza italiana come qualcosa di avulso dal loro contesto.

Il pensiero su Instagram del cantante di Zocca è stato accompagnato da una mascherina diciamo del tutto particolare. Guardate qui:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, 148 morti: primo decesso nella capitale