Coronavirus-calcio: ora spuntano 18 regole obbligatorie da seguire 

Coronavirus, il mondo del calcio si tutela: spuntano 18 regole obbligatorie per gli atleti data la situazione di emergenza nazionale. 

Serie A porte chiuse
Calcio, Coronavirus: si va verso la ripresa della Serie A a porte chiuse (Foto: Getty)

Coronavirus travolge e stravolge anche il mondo del calcio. E non solo chiudendo gli stadi e obbligando tutti a giocare a porte chiuse, ma anche con delle regole ben precise predisposte per gli atleti ora ad alto rischio.

La FMSI, cioè la Federazione Medici Sportivi Italiana, ha stilato infatti un vademecum igienico concordato con il gruppo dei medici della Federcalcio e inviato poi alle 20 squadre di Serie A.

Il testo presenta 18 regole specifiche e mirate per evitare il contagio, con gli atleti che avrebbero già dato piena disponibilità data l’emergenza e soprattutto la loro salvaguardia.

Potrebbe interessarti anche —> Ronaldinho ed il fratello arrestati in Paraguay: le accuse al campione

Coronavirus esperti Italia
(Getty)

Coronavirus, le 18 regole da seguire nel calcio

1 – Misurare regolarmente temperatura di squadra e staff, soprattutto a inizio di un allenamento.

2 – Evitare contatti inutili, anche se implica uno stravolgimento momentaneo della vita.

3 – Ai calciatori viene consigliato di non bere dalla stessa bottiglia, né in partita e né in allenamento.

4 – Non mangiare nello spogliatoio.

5 – Riporre gli indumenti nelle proprie borse e non in ceste comuni.

6 – Buttare negli appositi contenitori fazzoletti di carta, cerotti, bende, fasce.

7 – Lavarsi le mani più volte possibile.

8 – Utilizzare salviette monouso per l’apertura e la chiusura dei rubinetti.

9 – Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non lavate.

10 – Tossire nel braccio.

11 – Disinfettare periodicamente panche, pavimenti e armadietti.

12 – Evitare assembramenti di persone.

13 – Evitare le premiazioni.

14 – Evitare contatti con i tifosi all’uscita dello stadio con l’autobus della squadra o con l’auto personale.

15 – Disinfettare i microfoni prima delle interviste comunque sconsigliate.

16 – Evitare gli spostamenti nei giorni di riposo e non frequentare luoghi affollati come ristoranti, locali, cinema e teatri.

17 – È vietato stringersi la mano e sconsigliato vivamente il rituale pre-allenamento (tutti stretti in cerchio ad incitarsi).

18 – Evitare selfie e autografi con i tifosi.