Liliana Segre sul palco con studente di destra: è polemica

Liliana Segre, polemica per lo studente che era sul palco con lei. Gli universitari di sinistra non ci stanno ed attaccano la decisione dell’ateneo.

liliana segre roma
Liliana Segre (Getty Images)

Da poche ore c’è stata una premiazione per Liliana Segre, la nota donna italiana che è sopravvissuta all’olocausto. Una delle pochissime che sono scampate ai campi di sterminio degli ebrei e che oggi fa di tutto per lottare contro il fascismo. Per questo è stata ospite de La Sapienza di Roma, onde presentare la propria storia e ricevere anche un premio dall’ateneo. Le è stata infatti data una laurea ad honorem, a lei che non ha potuto studiare dovendo passare l’infanzia nei lager di un’Europa da incubo. Sul palco con lei, però, c’era anche uno studente che si dichiara apertamente di destra. Ciò ha scatenato tante polemiche ed il presidente dell’UDU, l’Unione Degli Universitari, ha attaccato l’università per questa scellerata decisione.

LEGGI ANCHE —> Gregoretti, attacco di Salvini a Conte: “Vieni con me a processo”

Liliana Segre sul palco con studente di destra: è polemica

Di seguito le parole dello studente, riportate da ANSA: Sono un ragazzo di destra e oggi i nostri politici di riferimento sono quelli, Salvini e Meloni. Condivido pienamente la battaglia contro l’odio della senatrice Liliana Segre, l’odio non ha colore politico e, in piccolo, lo sto sperimentando anche io proprio in questo momento”. 

Il presidente dell’UDU, però, non ci sta:E’ molto grave che la scelta di chi debba portare i saluti della comunità studentesca, soprattutto alla luce del fatto che sarà presente la senatrice Liliana Segre, sia caduta su uno studente che in qualche modo è riconducibile a movimenti o partiti di estrema destra che idealmente si rifanno al neofascismo. Credo che sia un affronto anche alla stessa senatrice Segre. L’università è il luogo dei saperi e della conoscenza, luogo in cui si affermano i valori costituzionale che fondano la nostra repubblica, e l’antifascismo è il fulcro di tutto ciò. Il tema non è che lo studente sia di destra o che abbia idee diverse da quelle che abbiamo noi ma sull’antifascimo non ci possono essere tentennamenti e non è una cosa su cui si può transigere, per cui chi non è antifascista e pratica politiche riconducibili al fascismo non può farsi portavoce della comunità studentesca, soprattutto davanti a Liliana Segre”.

LEGGI ANCHE —>  Nuovo terremoto a Cirò Marina, lunga serie di scosse: i dettagli

liliana segre roma
Liliana Segre cittadina onoraria di Roma (Getty Images)