Movimento 5 stelle perde i pezzi: 2 deputati cambiano partito

Il Movimento 5 Stelle continua a perdere i pezzi: altri 2 deputati lasciano e cambiano partito

movimento 5 stelle deputati
Luigi Di Maio e la possibile crisi di governo (Foto Getty)

Non è un momento facile per il Movimento 5 Stelle, che dopo il repentino cambio di rotta e l’alleanza di Governo con il Partito Democratico, deve gestire alcuni malumori interni. Nelle scorse settimane sono arrivate delle espulsioni illustri, che hanno fatto molto clamore, come quella di Gianluigi Paragone. Ora è la volta di altri due deputati, che oggi pomeriggio hanno annunciato alla Camera il loro passaggio al Gruppo misto. Si tratta di Massimiliano Da Toma e Rachele Silvestri, che hanno così deciso di lasciare il partito di Luigi Di Maio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Di Battista difende Paragone: “Più grillino di tanti altri”

Il Movimento 5 stelle continua a perdere pezzi: addio ad altri due deputati

movimento 5 stelle deputati
Su Facebook, Di Maio rivendica i risultati del M5S (via Getty Images)

E’ un momento di svolta epocale per il movimento nato dalla protesta popolare e guidato da Grillo e Casaleggio. Il passaggio da una politica di opposizione ad una “pro-establishment” ha causato molti musi lunghi all’interno, sfociati in perdite di parlamentari, espulsi o fuggiti in altri lidi. L’addio di De Toma e Silvestri arriva alla vigilia di un appuntamento importante, come quello l’assemblea congiunta tra senatori e deputati in programma questa sera.

LEGGI ANCHE>>> Gianluigi Paragone espulso dal m5s: il commento del senatore

Il M5S, che nelle ultime elezioni in Umbria ha preso poco più del 7% dei voti, conta ben 26 parlamentari che hanno cambiato strada in questa legislatura. Numeri che fanno temere per il futuro del movimento, oltre alla tenuta del Governo stesso. Anche Alessandro Di Battista, che insieme a Grillo e Di Maio hanno animato le piazza per anni a sostegno delle idee dei pentastellati, sembra non abbia gradito questo cambio improvviso di visione politica. Nelle prossime ore i grillini dovranno discutere su alcuni punti tra cui anche la gestione della piattaforma ‘Rousseau‘, i rapporti tra i gruppi parlamentari ed il governo ed, infine, la sovrapposizione tra ruoli di governo e ruoli organizzativi interni al movimento.

movimento 5 stelle deputati
Gialuigi Paragone escluso dal Movimento 5 Stelle (via WebSource)