Juventus, Sarri: “Douglas Costa è fragile, ieri Dybala molto stanco”

0
24

Juventus Sarri ha parlato in conferenza stampa. Il tecnico della squadra bianconera nell’incontro con i giornalisti ha rivelato qualcosa in ottica della gara di domani. 

Juventus Sarri
Maurizio Sarri (via Getty)

Juventus Sarri ha parlato in conferenza stampa. L’attuale tecnico della squadra bianconera ha risposto alle domande dei giornalisti. Il tecnico infatti dovrà giocare un’importante gara domani e come al solito non sono ammessi errori. Il club bianconero vuole come sempre primeggiare e per questo non sono permessi errori. Di seguito le parole del tecnico.

Juventus, Sarri: “Douglas Costa è fragile, ieri Dybala molto stanco”

“Su cosa abbiamo lavorato? Abbiamo lavorato sui tanti errori che abbiamo commesso. Da ieri abbiamo cominciato a lavorare sul Cagliari ma prima ci siamo concentrati su di noi. Bisogna lavorare sulla mentalità perché veniamo da una partita in cui abbiamo sbagliato più mentalmente che tecnicamente o tatticamente.

De Ligt? Ha avuto un periodo complicato: infortunio alla spalla, problemi agli adduttori. Ha giocato tantissimo, è giovanissimo: negli ultimi tempi ha dovuto gestire. In contemporanea Demiral è stato in buona condizione fisica e mentale e quindi abbiamo deciso di farlo riposare un po’. Sembra in leggera crescita, domani decidiamo”. 

LEGGI ANCHE —> Tom Pope sfotte John Stones: impazza la polemica su Twitter

Sarri Kulusevski
Maurizio Sarri potrà lavorare con un grandissimo talento (Getty Images)

 

Sarri su Kulusevski e Douglas Costa

Kulusevski e se mi sarebbe servito subito? Mi sembra un prospetto di grande interesse. Averlo subito non rientra in quello che io posso decidere o giudicare, sicuramente non c’erano le condizioni. L’importante è che la società sia attenta a questi ragazzi giovani e che riesca ad arrivarci per prima.

Douglas Costa? Douglas se sta bene è sempre un’opzione. Ha avuto una serie di infortuni che ne hanno influenzato la condizione fisica, se ne avesse avuto solo uno il recupero sarebbe stato diverso. Avendo accumulato tanti giorni di inattività il recupero è più lento e ci vuole più cautela considerata la fragilità. Bisogna cercare di riportarlo in buone condizioni fisiche senza affaticarlo più di tanto. Non è ancora al top ma è in ripresa.

Dybala? Non ha problemi, ha fatto lavoro differenziato solo perché era stanco dopo due sedute di grande intensità. Era leggermente stanco e abbiamo preferito farlo lavorare individualmente. Oggi è regolarmente in gruppo”. 

Juventus-Udinese, Sarri perde un titolarissimo: è out
Giocatori della Juventus (via Getty)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui