Ilaria, la vittima di ‘revenge porn’ si vendica: gli inquirenti indagano

0

Ilaria, ragazza 29enne di Latina, si era resa da poco portavoce dei ragazzi bullizzati. Adesso però si è vendicata in maniera particolare: tutti i dettagli

Ilaria
Ilaria, la 29enne vittima di revenge porn (via Social)

Ilaria di Roberto è una ragazza di 29 anni, nata a Cori, un piccolo paesino in provincia di Latina. Poco tempo fa era divenuta celebre, per essersi proclamata paladina delle vittime di cyberbullismo, dopo che lei stessa era stata vittima del cosidetto “revenge porn”.

La 29enne fu ospite a diverse trasmissioni, come “Storie Italiane” e la più celebre “Pomeriggio Cinque“. In entrambi i casi raccontò la sua commovente storia, dove dichiarava di essere vittima di revenge porn. Sul Web erano state diffuse alcuen sue foto in pose oscene, non appena la ragazza si lasciò con l’ex partner. Ilaria arrivò a denunciare quella che lei stessa chiamò con il nome di “setta”.

Durante le interviste la ragazza affermò addirittura che quest’organizzazione, la costrinse più volte a tatuarsi il proprio simbolo. Ma non solo, infatti, stando alle parole della 29enne, arrivarono addirittura a praticare dell’ipnosi telefonica. Le istituzioni, inoltre, reputarono attendibili i racconti della giovane di Latina, procedendo ad approfondire le indagini.

Eppure Ilaria ha avuto il suo modo di vendicarsi. Infatti adesso è lei indagata con l’accusa di cyberbullismo. Andiamo a scoprire tutti i dettagli di questa sorprendente storia.

Ilaria Di Roberto, da vittima a carnefice

Ilaria
Adesso è la 29enne ad essere accusata (via WebSource)

Nonostante le dure accuse nei confronti dei suoi cyberbulli, Ilaria ha trovato il modo di vendicarsi. La ragazza però, nonostante l’esperienza personale, non ha agito in maniera migliore.

Infatti nelle ultime ore è accusata di aver postato il numero di due ragazzi, su un sito pornografico per omosessuali. Così nella giornata di ieri, la polizia postale ha fatto irruzione nella sua casa di Latina, perquisendola. A proseguire le indagini ci sta pensando Valentina Giammaria, sostituto procuratore della città Pontina.

I due ragazzi hanno denunciato tutto alle autorità, dopo aver ricevuto diverse chiamate in cui gli venivano richieste delle prestazioni sessuali. Dopo aver denunciato il tutto, gli inquirenti hanno subito capito che a postare il loro numero su quel sito, sarebbe stata proprio la Di Roberto.

Adesso gli inquirenti continuano ad indagare su questa storia che ha del paradossale.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui