Allarme alimentazione: under-45 a rischio infarto e ictus

0

Allarme alimentazione: under-45 a rischio infarto e ictus come confermato in uno studio pubblicato sulla rivista ‘The Lancet’.

Allarme alimentazione
Allarme alimentazione: under-45 a rischio infarto e ictus(da Pixabay)

Esiste un nesso tra il colesterolo alto e il rischio di infarto e ictus. Lo conferma, in queste ore, lo studio pubblicato sulla rivista ‘The Lancet‘ ed effettuato su un campione di 400.000 persone di 38 Paesi, il cui stato di salute è stato monitorato per un tempo medio di ben 43,5 anni tra 1970 e 2013. E il dato principale è uno: le persone che hanno meno di 45 anni con colesterolo non-HDL elevato presenterebbero un rischio di infarto del 12-43% e di ictus più alto del 6-24% entro il 75esimo anno di vita.

LEGGI ANCHE >>> Vuoi essere felice? Esprimi gratitudine, fa bene al cervello

Allarme alimentazione, i dati dello studio

Allarme alimentazione
(da Pixabay)

Lo studio, effettuato da Stefan Blankenberg del Centro di Ricerca Cardiovascolare in Germania in base a quello che è il cosiddetto ‘colesterolo non-HDL’ (colesterolo “cattivo”), ha evidenziato che i soggetti che rischiano maggiormente infarto/ictus sono gli under-45 con colesterolo alto e nello specifico il 29% degli uomini e il 16% delle donne. Le persone che hanno un’età maggiore di 60 anni, invece, presentano un rischio di infarto o ictus del 21% negli uomini e del 12% nelle donne. Uno studio, dunque, particolarmente importante che mette in guardia soprattutto le persone che hanno meno di 45 anni con colesterolo alto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incubi e brutti sogni: gli scienziati hanno capito da cosa dipendono

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui