charles manson

Charles Manson, il killer più pericoloso degli Stati Uniti, è morto a 83 anni. Manson stava scontando l’ergastolo per l’omicidio di Sharon Tate, giovane moglie di Roman Polanski, e altre sei persone in una villa di Los Angeles nell’agosto del 1969, passata alla storia come la strage di Bel Air.

Manson era il leader di una setta conosicuta con il nome di ‘Family’. La notte del 9 agosto 1969 quattro suoi seguaci, armati di pistole, entrarono nella villa di Cielo Drive, un ricco quartiere di Los Angeles, e uccisero brutalmente Tate, che era incinta di otto mesi, e alcuni amici della coppia.

Non è mai stato stabilito se Manson stesse aspettando in auto. Dopo l’apertura del processo Manson si incise una ‘X’ sulla fronte e e “sue ragazze” che lo consideravano un leader religioso, fecero lo stesso.