Esenzione ticket sanitario con codice da E01 a E04, la novità, cosa cambia

Ticket sanitario con codice da E01 a E04: scopri se hai diritto all’esenzione  del ticket sanitario e in quale categoria rientri secondo le nuove regole.

Alcuni cittadini possono ottenere l’esenzione del pagamento del ticket, ma a determinate condizioni sanitarie, di reddito e anagrafiche. Vediamo tutto nel dettaglio.

Esenzione ticket: tutte le novità
Esenzione ticket: tutte le novità (Canva) – inews24.it

Il ticket è stato introdotto in Italia per la prima volta nel 1982 ed è un modo individuato dalla legge con il quale i pazienti contribuiscono al costo di determinate prestazioni sanitarie. Tra queste ci sono le visite specialistiche e gli esami di diagnostica, alcune prestazioni in pronto soccorso e le cure termali.

Ma l’esenzione per il reddito non ha nulla a che fare con l’assistenza farmaceutica. Tutte le novità e cosa cambia per chi può avere l’esenzione ticket sanitario codice da E01 a E04.

Esenzione ticket: quali sono le categorie con codice da E01 a E04

Hanno diritto all’esenzione per reddito i cittadini che appartengono alle seguenti categorie: codice E01, che raggruppa i bambini minori di 6 anni e adulti con più di 65 anni, che appartengono a un nucleo familiare con reddito annuo che non supere di 36.151,98 euro. Codice E02, cioè i disoccupati e i loro familiari che appartengono a un nucleo familiare con reddito annuo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro se c’è un coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Sono esentati dal ticket anche i cittadini rientranti nel Codice E03, titolari di pensioni sociali e i loro familiari a carico. Infine, quelli raggruppati nel Codice E04, titolari di pensioni al minimo di età superiore a a 60 anni. Anche in questo caso l’esenzione è estesa ai familiari a carico, se il reddito annuo è inferiore a 8.263,31. è previsto un incremento del reddito a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Esenzione ticket sanitario: scopri in quale categoria rientri
Esenzione ticket sanitario: scopri in quale categoria rientri (Canva) – inews24.it

Per esercitare il proprio diritto all’esenzione, il medico di famiglia o il pediatra dovrà riportare i codici dell’esenzione sulla ricetta. Al momento della prescrizione ambulatoriale il dottore, su richiesta del paziente, verificherà se abbia diritto all’esenzione fornita dall’Anagrafe tributaria tramite il sistema tessera sanitaria.

Se l’assistito non rientra nella lista degli esenti per reddito, il medico annulla con un segno la casella apposita presente sulla ricetta. Alcuni utenti, pur avendo diritto all’esenzione dal ticket, non sono presenti nella lista del medico curante: si tratta di coloro che non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi e i disoccupati.

Questi pazienti devono autocertificare ogni anno il reddito percepito nell’anno precedente all’Asl di riferimento. Può fare lo stesso anche il cittadino che ritiene di possedere i requisiti del reddito ma non rientra nella lista del medico. I disoccupati devono autocertificare anche lo stato di disoccupazione e comunicare a tempo debito se trovano un lavoro. Ovviamente, quando le condizioni di reddito cambiano, il diritto all’esenzione ticket sanitario con codice da E01 a E04 decade.

Impostazioni privacy