“Abbiamo litigato fortemente”, bufera a Masterchef: la confessione di Bruno Barbieri

“Abbiamo litigato fortemente”, shock a Masterchef: la confessione di Bruno Barbieri. Il magico trio è sempre andato fortissimo

Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli sono un trio meraviglioso, che tanto bene ha fatto nello show culinario. Le cose andavano meno bene quando c’erano Cracco e Bastianich.

Masterchef
Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli (Facebook)

Il grande “vecchio” di Masterchef Italia è senza dubbio Bruno Barbieri. Dei giudici delle aspiranti star ai fornelli, lui è l’unico superstite del primo trio, quello che vedeva coinvolti anche Joe Bastianich e Carlo Cracco. Da quella prima edizione è passato diverso tempo e nel frattempo si sono aggiunti (e sostituiti) Cannavacciuolo e Locatelli. 

L’attuale triade ha riscosso un grandissimo successo sia con il pubblico a casa che con i concorrenti in studio. I tre sono molto affiatati e hanno anche dei rapporti fuori dallo show. Si divertono di tanto in tanto nella quotidianità, condividendo la stessa passione.

Lo stesso Barbieri ha sottolineato già qualche tempo fa come adesso si trovi nettamente più a suo agio rispetto a prima. Una forma completamente diversa di affiatamento, di cui ha risentito positivamente anche Masterchef.

Masterchef, la rivelazione di Bruno Barbieri: “Con Bastianich e Cracco le cose non andavano bene”

Masterchef
Masterchef (Facebook)

In queste ore, il cuoco insignito di 7 stelle Michelin, ha rilasciato una bella intervista al Corriere della Sera. Oltre al cooking show, da qualche tempo è anche protagonista di 4 Hotel, mantenendo però sempre la passione per la cucina.

Proprio a proposito dei vecchi giurati di Masterchef ha detto: “Con Joe e Carlo eravamo tre galli in un pollaio. Sembrava sempre di stare su un filo tirato. Non abbiamo mai litigato se non un una volta, fortemente, io e Carlo parlando di un piatto di passatelli con le vongole. Ma dopo quindici minuti di casino totale, tutto è tornato ad essere come se non fosse mai successo niente”. 

Nettamente di registro diverso il rapporto con Cannavacciuolo e Locatelli, con un clima ben più disteso.

“Sono più ironici e divertenti. Io e Antonino scherzeremmo dalla mattina alla sera. Sono stato al suo ristorante e quel giorno hanno cucinato per me lui e proprio Locatelli. A un certo punto mi sono anche preoccupato del conto. Mi sono detto: se qui mi fanno pagare sono rovinato! Ecco, loro sono molto bravi. Per me Antonino oggi vale tre stelle, ha una marcia in più”.