Mediaset, lutto nel giornalismo italiano: il cordoglio di Pausini e Grignani

L’8 agosto c’è stato un grande lutto nel giornalismo italiano. Il mondo dello spettacolo si è stretto intorno alla famiglia della defunta: anche Laura Pausini e Gianluca Grignani, oltre a Paola Di Benedetto, hanno espresso il loro dolore.

Cordoglio per la giornalista morta
Tutta Italia si unisce nel dolore della perdita di una bravissima giornalista – pixabay – inews24.it

L’8 agosto è una pagina nera per il giornalismo italiano. Dopo quattro anni, la giornalista ha perso la sua battaglia contro una brutta malattia, lasciando da soli il marito Massimo ed i figli Matteo ed Arianna. Fino all’ultimo non aveva rinunciato alla vita ed aveva continuato ad appassionarsi alle vicende di redazione, spiegando che non poteva rimanere indietro.

Il giornalista radiofonico Giovanni Perria ha annunciato: “Questo notiziario è interamente dedicato ad una notizia molto triste per la famiglia di RTL 102.5. Questa mattina si è spenta la nostra collega, voce e volto storico della redazione. Amica preziosa, da anni lottava contro una malattia: aveva 51 anni. Alla famiglia va l’abbraccio di tutti noi“.

Lutto nel giornalismo italiano

Antonella Rocchi aveva iniziato la sua carriera in Mediaset, ma all’inizio degli anni 2000 era arrivata ad RTL 102.5, dove aveva trovato la sua realtà lavorativa ideale. Come tutte le donne, faticava per riuscire a tenere insieme la dimensione familiare e quella professionale, senza mai ostentare un falsa immagine di donna forte ed inscalfibile.

Ad unirsi al cordoglio per il lutto nel giornalismo italiano non è solo la redazione di RTL 102.5, ma anche l’editore Lorenzo Suraci. Sui social media, non hanno mancato di esprimere il loro dispiacere numerosissimi professionisti del mondo dello spettacolo, fra cui Laura Pausini, Paola Di Benedetto, Gianluca Grignani.

Morta la giornalista italiana
Il dolore per la morte di Antonella Rocchi – inews24.it

Anche la direttrice della redazione di RTL 102.5, Ivana Faccioli, ha voluto ricordare durante il notiziario della radio la preziosa collaboratrice. Ha voluto sottolineare la dote più preziosa di Antonella Rocchi, da tutti chiamata Anto. Sapeva sempre trovare la parola giusta, e non solo sul lavoro: era un’amica per tutti, capace sempre di ascoltare.

La Faccioli ha definito Antonella Rocchi come brillante, saggia, misurata. Ha ammesso di conservare le chat Whatsapp con tutti i messaggi ed i consigli che si sono scambiati. Anche se da quattro anni la malattia la teneva lontano dal poter condurre il notiziario, la direttrice di redazione è sicura che la sua presenza garbata sia ancora viva nei loro ricordi.

Impostazioni privacy