Terremoto in Turchia: ritrovato il corpo dell’italiano Angelo Zen

Era un consulente orafo veneto di sessant'anni. Dieci giorni fa, quando è avvenuto il terremoto, si trovava in Turchia, a Kahramanmaras per lavoro.

Angelo Zen - Foto di Ansa Foto
Angelo Zen – Foto di Ansa Foto

Angelo Zen è stato trovato morto tra le macerie del terremoto in Turchia. La notizia è di poche ore fa ed è arrivata dal ministro degli Esteri Antonio Tajani su Twitter.

Purtroppo è stato ritrovato senza vita il corpo dell’italiano disperso. Abbiamo già provveduto a informare la famiglia e attraverso la nostra ambasciata ad avviare le procedure di rientro della salma in Italia. Mi stringo al dolore dei suoi cari”, ha scritto il capo della Farnesina.

Perché Angelo Zen si trovava in Turchia

Angelo Zen era un consulente orafo veneto di sessant’anni. Dieci giorni fa, quando è avvenuto il terremoto, si trovava in Turchia, a Kahramanmaras per lavoro. La mattina successiva all’ultimo contatto avuto con i familiari avrebbe dovuto incontrare un socio turco. L’uomo abitava a Maerne di Martellago, nel Veneziano, insieme con la seconda moglie che per giorni ha sperato potesse essere ancora vivo.