Irpef e nuovo fisco: cosa cambia per i contribuenti italiani

Il vero obiettivo è la Flat tax, con una quota che potrebe arrivare al 15%

Irpef e nuovo fisco
Irpef e nuovo fisco, cosa cambia (Inews24.it)

Una corsa contro il tempo, perché l’obiettivo della Flat tax era già chiaro nei programmi elettorali dell’attuale maggioranza. La conferma è arrivata nelle ultime ore da Maurizio Leo, viceministro all’Economia con delega al fisco: entro primavera arriverà il testo per la rimodulazione delle aliquote Irpef.

Una rivoluzione che, se approvata, entrerà a far parte delle vite di tutti i contribuenti italiani a partire in realtà dal 2024 perché gli scaglioni di reddito per l’Irpef 2023 resteranno immutati, così come le detrazioni.

Quindi fino a 15.000 euro di reddito un’aliquota del 23%, da 15.001 a 28.000 euro di reddito un’aliquota del 25% e da 28.001 a 50.000 euro di reddito un’aliquota del 35%. Oltre 50.001 euro di reddito poi l’aliquota sale al 43%. Invece i contribuenti con un reddito fino a 8.174 euro non devono pagare l’Irpef.

Il nuovo testo della riforma fiscale arriverà sul tavolo del governo al massimo entro due mesi de prevede un adeguamento alle norme Ue, una revisione delle imposte, ma anche la semplificazione dei versamenti. E poi come ha anticopato il vice ministro novità nel metodo di accertamento, la riscossione e contenzioso tributario.

Irpef e nuovo fisco: cosa cambia per gli italiani. Il vero obiettivo è la Flat tax

Il punto focale della riforma è per la modifica dell’Irpef. Riguardo alle aliquote, Leo ha confermato che l’obiettivo è quello di ridurle soltanto a tre: 23%, 27% e 43%. Ovviamente però il governo dovrà trovare la copertura necessaria senza dover ricorrere a scostamenti di bilancio.

Nella riforma entrerà a far parte anche il quoziente familiare. In pratica chi ha più figli e più spese per loro dovrà essere considerato in maniera diversa e quindi più favorevole rispetto a chi invece vive da solo e non deve affrontare quei costi. In pratica si sommeranno i redditi dei due coniugi facendo una media.

L’obiettivo resta arrivare alla Flat tax, quindi un’aliquota fiscale unica per tutti, indipendentemente dal fatto che siano lavoratori dipendenti e autonomi, fino ad un limite di reddito di 85 mila euro di reddito. Un’ipotesi concreta è quella della Flat tax al 15% che potrebbe rientrare direttamente nelle aliquote Irpef.

Flat tax 15% - Foto di pexels.com
Flat tax al 15% (Inews24.it)

Inoltre si discuterà sulla revisione delle agevolazioni ed esenzioni fiscali da inserire in dichiarazione dei redditi. E poi sono attese novità anche per quello che riguarda Ires e Irap, che dovrebbe essere soppressa.