California, sparatoria durante il Capodanno cinese: “Ci sono vittime”

L’agguato è avvenuto a Monterey Park durante le celebrazioni del nuovo anno lunare che iniziano proprio oggi. Diverse persone, secondi i media Usa, sarebbero state uccise durante uno dei festival più grandi della regione

Festa capodanno cinese, sparatoria in California

La festa per il Capodanno cinese negli Stati Uniti si macchia di sangue. Diverse persone sarebbero state uccise durante le celebrazioni a Monterey Park, in California. A riferirlo sono diversi media degli Stati Uniti. Gli spari sono avvenuti durante un festival di due giorni, uno dei più grandi della regione, dove erano radunate decine di migliaia di persone. Come riferito dal Los Angeles Times, la sparatoria è avvenuta poco dopo le 22 su Garvey Avenue. Il proprietario di un ristorante vicino ha riferito allo stesso giornale di aver visto “un uomo con una mitragliatrice nella zona” che aveva “più munizioni. Una volta esaurite le munizioni, ha ricaricato.” I morti sarebbero confermati dal fatto che il Los Angeles Times ha intercettato le frequenze della polizia.

California, sparatoria durante il Capodanno cinese. Cos’è e come funziona il rito dell’anno lunare

La tragedia della California ha trasformato in tragedia una festività molto sentita in tutta la Cina, festeggiata per la prima volta senza restrizioni dopo la pandemia da covid-19. Da domenica 22 gennaio sarà una settimana di festa nazionale, in cui molti cinesi si metteranno in viaggio per le vacanze all’estero o per raggiungere i propri parenti nei paesini di campagna. Entra, così, l’anno del Coniglio che durerà fino al 9 febbraio 2024. L’anno del Coniglio segue a quello della Tigre e precede quello del Drago.

La Cina, ormai da tempo, segue il calendario gregoriano. Lo stesso che è in vigore in Occidente. Ma la festività del Capodanno è comunque molto sentita dalla popolazione locale. Un po’ come durante il nostro Natale, tantissimi cinesi si mettono in viaggio per lasciare le grandi città e raggiungere le loro famiglie di origine nei paesi dell’interno. E per quanto riguarda i significati? Le persone nate nell’anno del Coniglio sono considerate argute, sveglie, molto empatiche, attente e creative. Qualche esempio celebre: Michael Jordan, simbolo indiscusso dei Chicago Bulls nonché del basket a livello mondiale; Lionel Messi, che nel calcio non ha certo bisogno di presentazioni; e ancora: Frank Sinatra, Ingrid Bergman, Angelina Jolie. Fino ad arrivare ad Albert Einstein.

Come funziona l’oroscopo cinese

Ma come è strutturato l’oroscopo cinese? L’astronomia del Sol Levante segue, invece del calendario gregoriano, quello lunare. A ogni anno corrisponde un segno zodiacale: 12 segni che si incrociano con i 5 elementi. Nello specifico: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane, Maiale si incrociano con acqua, terra, fuoco, legno e metallo. Il 2023, per essere precisi, è l’anno del Coniglio d’acqua. Come festeggiano quindi i cinesi questa ricorrenza così sentita? La notte dell’ultimo dell’anno è caratterizzata da un ricchissimo banchetto. Dopo il quale ci si reca al tempio più vicino come rito collettivo. Durante la celebrazione si è tenuti ad accogliere le divinità del cielo e della terra a mezzanotte in punto, accendendo fuochi d’artificio, petardi e bastoncini di bambù. Ci sono poi i gruppi di danza del leone, nati per scacciare gli spiriti maligni, e lo scambio di buste rosse. Il rosso è un colore ricorrente, considerato simbolo di fortuna e prosperità.

Il Capodanno cinese in Italia

Oltre che negli Stati Uniti e in California, anche in Italia, ormai da qualche anno, la comunità cinese festeggia il proprio Capodanno in grande stile. Da Napoli a Torino, da Roma a Milano, tantissimi cinesi che abitano ormai stabilmente nel nostro Paese scendono in piazza per danzare con i costumi tipici (tra cui, appunto, quello del leone) e tributare il rito collettivo. Il tutto termina, dopo la prima intensa settimana di festeggiamenti, 15 giorni dopo l’entrata in vigore del nuovo anno. È qui che parte il famoso Festival delle Lanterne. Il quale segna la definitiva “uscita” del vecchio anno e il saluto a quello nuovo. La tradizione è quella di uscire di sera con delle lanterne di carta e farle librare in aria. Una tradizione molto conosciuta anche qui in Italia ormai da parecchio tempo, in qualche modo importata anche durante la nostra notte di Capodanno.