Matteo Messina Denaro, scoperto il terzo covo. Nel primo trovato un libro mastro

Il terzo appartamento di trova sempre a Campobello, ma sarebbe vuoto. Perché oggi il boss ha rinunciato a partecipare al processo di Capaci e via d'Amelio.

Matteo Messina Denaro - Foto di Carabinieri
Matteo Messina Denaro – Foto di Carabinieri

La polizia ha scoperto il terzo covo di Matteo Messina Denaro. È un appartamento che si trova ancora una volta a Campobello di Mazara, dove sono stati trovati gli altri due rifugi.

Il bunker è stato già perquisito ma è vuoto e l’appartamento è in vendita. Gli inquirenti stanno cercando di risalire al proprietario.

Matteo Messina Denaro: cosa c’è nel libro mastro

Intanto dalle indagini è emerso un libro mastro che è stato trovato nel primo covo del superboss, contenente numeri, nomi e sigle. Si tratta di un taccuino scritto a mano, da cui potrebbero emergere una rete di relazioni di Matteo Messina Denaro. Il contenuto dovrà essere decifrato.

La notizia è del quotidiano online livesicilia.it, che riporta anche che ci sarebbero scritte cifre in entrata e in uscita. L’agenda conterrebbe anche appunti fino al 2016. “Si guarda con attenzione al mondo della borghesia, delle professioni sanitarie e della politica”, scrive il quotidiano.

Perché il capomafia non ha partecipato al processo Capaci e via D’Amelio

Il motivo per cui questa mattina il capomafia ha rinunciato a essere presente in videoconferenza dal carcere de l’Aquila con l’Aula bunker di Caltanissetta in occasione del processo Capaci e via d’Amelio, è che si sarebbe sottoposto alla prima seduta di chemioterapia in carcere. All’ultimo minuto però, Messina Denaro avrebbe chiesto ulteriori interventi medici, quindi la seduta è saltata.

L’udienza è stata rinviata al 9 marzoper consentire al difensore di essere presente”, come ha deciso la presidente della Corte d’Assise di Caltanissetta Maria Carmela Giannazzo.