Un’operazione di soccorso in grande stile quella andata in scena a Firenze. È il pomeriggio del 12 gennaio quando un uomo, turista brasiliano di 43 anni, si è sentito male mentre era sulla cupola del Duomo di Santa Maria del Fiore. L’uomo si è accasciato a 114 metri di altezza mentre era in visita al capolavoro del Brunelleschi. Fortunatamente, fra i turisti che in quel momento erano sulla cupola, si trovavano due medici. I quali hanno effettuato le operazioni di primo soccorso.

Dopodiché è andato in scena l’operazione di salvataggio. I vigili del fuoco, grazie alla lunga scala montata sull’autopompa, sono riusciti a raggiungere la sommità della cupola. Il turista brasiliano è stato così imbarellato a oltre 100 metri d’altezza, con tutte le difficoltà che la cosa comportava. Le operazioni si sono concluse felicemente e, in breve tempo, l’uomo è stato trasportato nuovamente sulla piazza antistante il Duomo di Firenze. Dove è stato caricato su un’ambulanza e condotto in ospedale.