Sanremo 2023, si prepara l’omaggio a Raffaella Carrà e ci saranno tre palchi: le novità

A Sanremo 2023 ci sarà un omaggio per Raffaella Carrà: ecco tutti i dettagli della notizia trapelata per caso insieme all’allestimento di tre palchi.

In questi giorni sta tenendo banco la notizia dei super-ospiti di Sanremo 2023 che saliranno sul palco il primo febbraio. Amadeus è riuscito ad organizzare l’esibizione di Al Bano, Massimo Ranieri e Gianni Morandi. Contemporaneamente, però, è emerso anche un incredibile retroscena riguardo la gelosia di Al Bano per Massimo Ranieri.

18 febbraio 2014, l'esibizione di Raffaella Carrà al Festival di Sanremo (foto ANSA/CLAUDIO ONORAT).
18 febbraio 2014, l’esibizione di Raffaella Carrà al Festival di Sanremo (foto ANSA/CLAUDIO ONORAT).

Come ha raccontato il cantante pugliese a Il Fatto Quotidiano, nel 1970 gli sembrava che ci fosse molto feeling fra Romina Power e Massimo Ranieri. Al Bano ha dunque spiegato di aver affrontato quella che, all’epoca, era la sua fidanzata: “Le dissi: ‘Se è così sono pronto a farmi da parte. Eravamo alla vigilia del matrimonio“.

Sanremo 2023, si prepara l’omaggio a Raffaella Carrà

Al Bano aveva chiarito che non voleva sposarsi per poi divorziare, pensando che gli americani fossero più aperti all’idea di risposarsi. Romina lo rassicurò: era innamorata solo di lui. Il cantante di Cellino San Marco ha anche aggiunto di avere un ottimo rapporto con Massimo Ranieri, e di aver affrontato con lui questo argomento in passato.

4 febbraio 2020: i conduttori Romina Carrisi, Amadeus e Fiorello accolgono sul palcoscenico Romina Power ed Al Bano (foto ANSA/ETTORE FERRARI).
4 febbraio 2020: i conduttori Romina Carrisi, Amadeus e Fiorello accolgono sul palcoscenico Romina Power ed Al Bano (foto ANSA/ETTORE FERRARI).

Come ogni anno, Sanremo promette dunque di sollevare di nuovo molte polemiche, ma anche di rivelare degli incredibili retroscena. Nel frattempo, l’organizzazione del programma procede spedita, ed AdKronos ha spiegato di aver potuto visionare un documento in cui si rivela anche un gradito omaggio all’icona della musica italiana, Raffaella Carrà.

Ecco perchè ci saranno addirittura tre palcoscenici

Sanremo 2023 ospiterà infatti una mostra nel Forte di Santa Tecla che sarà dedicata proprio a Raffaella Carrà. Quest’anno si dovrebbero abbandonare completamente le restrizioni imposte nei precedenti anni a causa del Covid. Per questo motivo non verrà richiesto di indossare mascherine, e la capienza sarà determinata da esigenze di scena.

16 dicembre 2022: Gianni Morandi ed Amadeus durante la finale di Sanremo Giovani, che ha decretato chi sarà l'artista esordiente che andrà a Sanremo 2023 (foto ANSA/RICCARDO DALLE LUCHE).
16 dicembre 2022: Gianni Morandi ed Amadeus durante la finale di Sanremo Giovani, che ha decretato chi sarà l’artista esordiente che andrà a Sanremo 2023 (foto ANSA/RICCARDO DALLE LUCHE).

Oltre al palcoscenico presente all’interno del Teatro Ariston, verrà anche allestito un palco nella passerella che porterà al teatro. Ci sarà inoltre un “palco galleggiante” nella nave di Costa Crociere, che per il secondo anno regalerà momenti di spettacolo. Ci saranno inoltre numerosi eventi anche al Palafiori, e la sala stampa sarà ospitata al Casinò di Sanremo.