Altro lutto nel mondo del calcio: Gianluca Vialli è morto

Nelle ultime settimane le sue condizioni di salute si erano aggravate ed era stato ricoverato a Londra, dove viveva con la sua compagna.

Gianluca Vialli - Foto di Ansa Foto
Gianluca Vialli – Foto di Ansa Foto

Con incommensurabile tristezza annunciamo la scomparsa di Gianluca Vialli”. Con queste parole la sua famiglia ha dato ai fan la notizia della morte dell’ex attaccante, che non ce l’ha fatta dopo aver lottato contro un tumore al pancreas.

Si è spento a Londra, dov’era ricoverato da alcune settimane a causa dell’aggravamento delle sue condizioni di salute. “Circondato dalla sua famiglia – si legge ancora nella nota – è spirato la notte scorsa dopo cinque anni di malattia affrontata con coraggio e dignità. Ringraziamo i tanti che l’hanno sostenuto negli anni con il loro affetto. Il suo ricordo e il suo esempio vivranno per sempre nei nostri cuori”. 

Gianluca Vialli ha scoperto di avere il tumore nel 2017. È stato uno dei più forti attaccanti degli anni Ottanta e Novanta, nella Cremonese, Sampdoria, Juventus e Chelsea. In Nazionale ha disputato due mondiali ed era capo delegazione nel trionfo all’Europeo 2021, insieme con l’amico Roberto Mancini.

Gianluca Vialli è morto: l’addio di Lorenzo Insigne

Così vero, così importante, grazie Luca. Un periodo fantastico, un ricordo per sempre!”: le parole di Insigne su Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lorenzo Insigne (@lorinsigneofficial)

Il cordoglio della Figc: “Il calcio piange un grande uomo”

Quella foto sul prato di Wembley, quell’abbraccio con il ct Roberto Mancini dopo il gol di Federico Chiesa contro l’Austria negli ottavi di finale dell’Europeo 2021, sarà una delle immagini di Gianluca Vialli che ci porteremo nel cuore sempre. Gianluca non ce l’ha fatta, si è spento oggi all’età di 58 anni dopo una lunga malattia, combattuta sempre a testa altissima, con dignità e con tutta la famiglia azzurra a dargli forza in un momento di silenziosa ma enorme sofferenza. Il calcio italiano non piange soltanto il capo delegazione della Nazionale: piange un grande uomo, che prima ancora era stato un grande attaccante e un apprezzato allenatore”. Così, in una nota, la Figc.

Il messaggio del Chelsea

Ci mancherai molto. Una leggenda per noi e per tutto il mondo del calcio. Riposa in pace”, le parole del club londinese di cui Gianluca Vialli ha fatto parte sia come calciatore che come allenatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chelsea FC (@chelseafc)

Lega Serie A: “Da Gianluca indimenticabile lezione di vita”

Con profondo dolore e commozione la Lega Serie A si stringe alla famiglia di Gianluca Vialli, irripetibile protagonista del nostro calcio che sarà per sempre ricordato per le sue doti da calciatore, ma soprattutto per l’indimenticabile lezione di vita che ha saputo dare”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lega Serie A (@seriea)

Il cordoglio della Nazionale: “Non ti dimenticheremo mai”

Il ricordo della Juve

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Juventus (@juventus)