Meteo, il freddo invernale è ancora lontano: ma un’altra perturbazione è in arrivo

La situazione meteo sulla penisola italiana è ancora ben lontana dall’assumere dei caratteri invernali. Nonostante ciò una perturbazione è in arrivo.

Il quadro meteorologico sulla penisola italiana è ancora ampiamente condizionato da un blocco anticiclonico che oramai da settimane è stabile sul nostro paese. Attenzione però perché a breve potrebbe tornare l’inverno.

Meteo
Come cambia la situazione meteorologica sulla penisola (Via Pexels)

Il grande freddo è ancora lontano dal nostro paese, nonostante ciò in settimana ci attendiamo ancora qualche cambiamento dal punto di vista climatico. In queste ore però l’anticiclone africano ha raggiunto ormai la sua massima potenza e le temperature da Primavera inoltrata che si stanno registrando soprattutto sulle Isole Maggiori e al Sud ne sono la chiara testimonianza. Anche sul resto dell’Italia però non si può di certo parlare di vero e proprio freddo invernale.

Nel corso della nuova settimana ci saranno alcuni modesti cambiamenti sul fronte climatico dovuti al fatto che l’alta pressione inizierà un po’ a sgonfiarsi lasciando spazio a momenti di tempo meno stabili. Il grande scossone non accadrà però di certo al termine di questa settimana. Infatti solamente da lunedì prossimo assisteremo ad un più evidente calo delle temperature che coinvolgerà un po’ tutto il Paese. Sembra quindi evidente che il freddo invernale rimanga ancora a latitudini distanti dal bacino del Mediterraneo.

Meteo, ancora tanta stabilità sull’Italia: grandi novità in arrivo

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (Via Pexels)

La giornata di oggi per molti aspetti ricorda quella del primo gennaio. L’anticiclone africano verrà schiacciato sull’Europa centrale dal sempre più insistente flusso freddo nord atlantico e sarà costretto a ritirarsi anche più a ovest. Il calo barico non sarà determinante perché resteremo ancora in condizioni di pressioni medio alte, tuttavia sufficiente a consentire il transito di veloci impulsi instabili in un letto di correnti nord occidentali. Scopriamo nel dettaglio cosa accadrà sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo molte nubi al mattino, con deboli piogge che andranno a bagnare su Liguria, est Piemonte e ovest Lombardia. Isolate piogge potrebbero colpire anche il basso Friuli Venezia Giulia. Le temperature rimarranno stabili, con massime che stazioneranno dai 9 ai 13 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo un cielo nuvoloso sin dalle prime ore della giornata. Mentre invece sul versante tirrenico delle nubi copriranno le coste di Marche e Abruzzo, con schiarite altrove. Le temperature non subiranno grandi variazioni, con valori massimi che oscilleranno dai 14 ai 17 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo anche qui al mattino un cielo nuvoloso, con nubi basse e banchi di nebbia lungo le coste. Altrove invece non ci saranno dei fenomeni da segnalare. Le temperature saranno poco variabili, con massime che oscilleranno dai 14 ai 19 gradi.