Natale da incubo per Rosa Perrotta: finisce di nuovo al Pronto Soccorso

Un Natale molto particolare per Rosa Perrotta che non è stata a tavola in famiglia come tutti, ma al Pronto Soccorso

Non è la prima volta che la moglie di Pietro Tartaglione è in ospedale proprio nel giorno di Natale, anche l’anno scorso non se l’è passata molto bene. Anche questa volta, ha raccontato ai suoi follower di quanto è accaduto.

Rosa Perrotta 26122022 inews24.it
(@Instagram)

Un Natale un po’ diverso per Rosa Perrotta che l’ha trascorso, purtroppo, al Pronto Soccorso. “Mai una gioia”, ha riportato su Instagram l’ex Uomini e Donne che ha spiegato ai suoi follower tutto il percorso fatto in ospedale. Sicuramente non una festività simpatica per la moglie di Pietro Tartaglione che non è il primo anno che passa al Pronto Soccorso.

La Perrotta ha dettagliatamente spiegato su Instagram: “Nei giorni scorsi Ethan ha portato una fascia al braccio perché ha un problema al polso. Lui riesce a muoverlo, anche se ha dovuto prendere la tachipirina per il dolore che è troppo forte”. Ethan si è fatto male circa un mesetto fa quando, col papà, era alle giostre ed ha preso una rovinosa caduta: “Era col papà al centro commerciale, stava giocando sulle giostre adatte per i bambini ma è caduto e si è rotto il braccio”. Solo dopo la radiografia è stata diagnosticata una frattura al polso per cui Ethan dovrà tenere il gesso.

Rosa Perrotta ed il secondo Natale al Pronto Soccorso

Rosa Perrotta
(@Instagram)

Non è il primo Natale che Rosa Perrotta passa al Pronto Soccorso e proprio lei l’ha ricordato ai suoi follower credendo di avere ‘una maledizione del Natale’: “Io comunque sono convinta che si sia abbattuta su di noi una maledizione del Natale, non è normale che ogni anno debba succedere qualcosa, ricorderete tutti lo scorso anno quando Achille è finito in ospedale perché solo dopo un mese di vita si era preso la bronchiolite. Natale trascorso tra pediatra, visite e ospedale”.

Dopo ben due ore trascorse in ospedale, l’influencer è tornata a casa in famiglia visibilmente distrutta e con la ovvia e giusta voglia di trascorrere un Natale diverso.