Bonus trasporti 2023, mazzata sugli italiani: c’è solo un modo per ottenerlo

Bonus trasporti 2023, mazzata sugli italiani: c’è solo un modo per ottenerlo. La decisione finale del governo Meloni ha spiazzato tutti

Ormai la Manovra 2023, che ha già ricevuto il via libera alla Camera, sta per diventare una realtà e rappresenta anche un taglio netto rispetto al recente passato. I tre anni della pandemia, nonostante abbiano lasciato scofrie pesanti, sono alle spalle e così il governo ha tagliato molti bonus, compreso il Bonus trasporti.

Bonus trasporti 2023
Bonus trasporti 2023, mazzata sugli italiani (Inews24.it)

Nato come sostegno alle famiglie, anche quelle monofamiliari con il primo Decreto Aiuti era diventato operativo lo scorso mese di settembre e di fatto ha funzionato quattro mesi. Perché la notizia è arrivata come una mazzata, soprattutto per studenti e pendolari: dal prossimo gennaio i 60 euro destinati a coprire in tutto o in parte le spese per gli abbonamenti spariranno.

Potevano essere utilizzati per acquistare gli abbonamenti del trasporto pubblico locale sia mensili che annuali, a patto di dimostrare un Isee per il 2021 inferiore ai 35mila euro. Il bonus sarà valido fino al 31 dicembre 2022 ma non c’è nessuna intenzione di prorogarlo ed è scritto nero su bianco nella Manovra. Ecco perché per molte famiglie ormai diventa una corsa contro il tempo.

Bonus trasporti 2023, mazzata sugli italiani: come utilizzare ancora lo sconto

In effetti c’è solo un modo per continuare a sfruttare il Bonus trasporti 2023 ed è legato alle tempistiche. In effetti chi ha già richiesto il voucher potrà utilizzarlo fino a fine anno perché deve essere utilizzato entro un mese dall’emissione. E dal 31 dicembre scatterà tassativa la scadenza per la richiesta del bonus.

Tutti questo cosa significa? Solo una cosa, giocare sul tempo: gli utenti che presenteranno domanda entro fine anno infatti potranno utilizzare il bonus anche per viaggiare nel mese di gennaio 2023 e quindi cominciare l’anno senza quella spesa. Ecco perché i tempo sono strettissimi, ma i margini di azioni restano.

Come già nei mesi scorsi per la domanda sarà necessario utilizzare il sito del ministero del Lavoro, all’indirizzo www.bonustrasporti.lavoro.gov.it. Da qui si accede all’area riservata tramite Spid o Cie (Carta d’identità elettronica), inserendo nome e cognome del beneficiario, codice fiscale e reddito dichiarato. Non c’è bisogno di comunicare il proprio Isee preciso, basta un’autocertificazione che sarà comunque verificata.

Bonus trasporti ultimo appello
Bonus trasporti, è l’ultimo appello (Inews24.it)

L’utente riceverà un codice e un QR-code da presentare in biglietteria per ottenere lo sconto sul pagamento dell’abbonamento mensile o annuale. E la data di scadenza del voucher da utilizzare per beneficiare dello sconto sarà riportata sempre sul voucher.