Delirio a Buenos Aires. La Capitale Argentina si è trasformata in un’enorme caldera di tifosi che sono scesi in strada per festeggiare il trionfo di Messi e compagni. Più di 4 milioni le persone che hanno invaso le strade della città dopo la vittoria ai calci di rigore contro la Francia. Un delirio in piena regola che ha festosamente invaso anche il pullman scoperto dei calciatori. Il quale ha proseguito finché ha potuto per le strade della città. Dopodiché, per motivi di ordine pubblico, il viaggio che tributava la vittoria è dovuto proseguire addirittura in elicottero.

Argentina, festeggiamenti vittoria Mondiale

Il terzo mondiale portato a casa dalla selezione Albiceleste ha letteralmente mandato in delirio i tifosi dell’Argentina. Diverse le scene che resteranno impresse nella memoria di questi festeggiamenti: dai tifosi che si arrampicavano sul bus scoperto dei calciatori, alla gente che si denidava in mezzo alla strada, fino (purtroppo) ad atti di vandalismo nei confronti di semafori, muri, strade. Una città letteralmente impazzita per quella che è stata una vittoria sofferta ma, proprio per questo, ancor più sentita. Dopo la sconfitta con l’Arabia Saudita per 2 a 1, in molti mostravano già la loro delusione nei confronti della formazione guidata da Scaloni. La quale, in seguito, ha mostrato però di che pasta era fatta eliminando di volta in volta i propri avversari.

Fino alla sfida finale con la Francia. Nonostante un grande Mbappè, i transalpini si sono dovuti arrendere alla grandezza di Messi e compagni. Un 3 a 3 che è stato marchiato, in favore dell’Argentina, dai calci di rigore e che ha segnato il trionfo della compagine biancazzurra. Dopodiché è esplosa la festa a Buenos Aires e non solo. Anche in Italia, e specificamente a Napoli – patria adottiva di Diego Armando Maradona – si sono moltiplicati caroselli e festeggiamenti. Un festoso delirio collettivo che ha segnato, indelebilmente, la vittoria di questi mondiali in Qatar.