Meteo, fine settimana variabile: tra anticiclone ed insidie temporalesche

La situazione meteo sulla penisola italiana sarà caratterizzata da un weekend molto variabile. Scopriamo cosa succederà nelle prossime ore.

Continua ad essere variabile la situazione sulla penisola italiana. Infatti stando alle ultime proiezioni meteo degli esperti il fine settimana sarà caratterizzato da una situazione variabile e diverse insidie: le previsioni.

Meteo
Come cambia la situazione meteorologica sull’Italia (Via Pixabay)

Siamo giunti oramai alla fine di questa lunga fase di tempo instabile, a tratti perturbato, che ha colpito gran parte dell’area mediterranea e tutto il nostro Paese, da Nord a Sud. Ora quindi ci penserà il ritorno dell’anticiclone a permettere all’Italia una pausa dal maltempo. Va detto tuttavia che in questo periodo dell’anno capita spesso che le alte pressioni non risultino così inossidabili come accade nei periodi estivi. Nonostante il ritorno anticiclonico, il sole farà fatica ad imporsi in diverse regioni.

Su alcune aree della penisola, specialmente sulla Valle Padana occidentale, registreremo una maggior presenza di nebbie e nubi basse che potranno perdurare anche per gran parte del giorno. Meteo decisamente soleggiato a Nordest. Non mancheranno inoltre alcuni disturbi su una fetta del Centro Italia in particolare tra Abruzzo, Molise e fino all’area garganica della Puglia dove i cieli si manterranno spesso nuvolosi a causa di un rinforzo dei venti freddi. Su queste regioni le piogge potrebbero colpire da un momento all’altro.

Meteo, pausa dal maltempo: torna l’anticiclone

Meteo
Piccola pausa dal maltempo per la penisola (Via Pexels)

Il mese di dicembre, ad oggi, si è dimostrato molto dinamico, con ripetuti passaggi perturbati ed anche il ritorno della neve in pianura. Qualcosa però potrebbe cambiare a breve proprio a partire da questo fine di settimana, con un’inaspettata rimonta anticiclonica. Quindi la situazione sarà in costante miglioramento, con l’anticiclone che torna a farsi vivo. Andiamo a vedere cosa sta succedendo sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo un cielo spesso grigio sulla Val Padana per nebbie, foschie e nubi basse, mentre saranno più frequenti a sud del Po. Ampi rasserenamenti invece colpiranno su Alpi e alte pianure. I valori termici risulteranno in lieve calo, con massime che oscilleranno dai 6 ai 10 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo schiarite prevalenti sulle regioni tirreniche e addensamenti a tratti compatti su quelle adriatiche. Delle piogge invece potrebbero colpire in Abruzzo, altrove invece avremo una situazione prevalentemente serena. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che andranno dagli 11 ai 16 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo nubi sparse e schiarite. Mentre invece maggiori annuvolamenti copriranno i cieli di Molise, Puglia e Calabria, dove potrebbero esserci anche dei locali piovaschi. Anche qui avremo temperature in lievo calo, con massime che andranno dai 15 ai 18 gradi.