Bonus 150 euro, corsa contro il tempo: italiani avvisati

Bonus 150 euro, corsa contro il tempo: italiani avvisati. Restano ancora pochi giorni a quelli che non hanno ancora fatto domanda

Un provvedimento una tantum, non per sempre. E una scadenza che si sta avvicinando, perché il tempo per presentare le domande e richiedere il Bonus 150 euro previsto dal decreto Aiuti ter terminerà il 31 dicembre 2022 e non sono previste dilazioni.

Ricordiamo intanto a chi spetta questo ennesimo bonus del governo. Ai lavoratori dipendenti con retribuzione imponibile nel mese di novembre fino a 1.538 euro: lo hanno già ricevuto con lo stipendio di novembre 2022 dopo aver presentato dichiarazione di non ricevere altre prestazioni incompatibili.

Poi i pensionati, che l’hanno ricevuto senza dover presentare domanda con il versamento di novembre 2022. Senza bisogno di presentare la richiesta anche i lavoratori domestici già beneficiari del bonus 200 euro e i disoccupati che a novembre hanno percepito la Naspi oppure l’indennità di disoccupazione agricola. Infine i percettori di reddito di cittadinanza, anche loro senza bisogno di fare richiesta.

Bonus 150 euro, corsa contro il tempo: come fare per la domanda

Le domande invece dovranno essere presentate da co.co.co, dottorandi con borsa di studio e assegnisti di ricerca. Non devono essere titolari del bonus 200 euro, iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie e avere un reddito fino a 20.000 euro. In più devono avere almeno 50 giornate lavorate nel 2021 per i lavoratori stagionali, a tempo e intermittenti, così come per gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo. Il bonus arriva invece in automatico per gli stagionali del turismo, terme, spettacolo e sport che hanno ricevuto l’indennità Covid.

Infine gli autonomi senza Partita Iva, come gli incaricati alle vendite a domicilio già beneficiari del bonus 200 euro e chi nel 2021 abbia percepito un reddito complessivo fino a 20.000 euro.

Come presentare quindi la domanda? Tramite il servizio online ‘Indennità una tantum 150 euro – Domanda’, accessibile anche attraverso il Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche. Quando il richiedente si è autenticato con le sue credenziali, sarà necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda.

Bonus Maroni pensioni
Bonus 150 euro, come fare domanda (ANSA)

In alternativa c’è il servizio online, oppure il Bonus può essere richiesto tramite i patronati o il Contact center, telefonando al numero verde 803.164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06.164164 da rete mobile. Il Bonus 150 euro, a meno di clamorose novità, non sarà erogato anche nel 2023, quindi questa è l’ultima chiamata per tutti ed è meglio approfittarne.