Meteo, neve anche in pianura: nuova fase di maltempo

Oramai è tutto pronto per l’arrivo della neve anche in pianura. Infatti in queste ore, stando alle previsioni meteo, si aprirà una nuova fase di maltempo.

Non c’è pace dal punto di vista meteorologico per la penisola italiana. Sono ore di grande evoluzione per la penisola, con il tempo che potrebbe peggiorare velocemente e la neve arrivare fino in pianura: cosa sta succedendo.

Meteo
Come cambia la situazione meteorologica sulla penisola (Via Pixabay)

Oramai l’Italia è nel pieno di un vortice ciclonico ed a breve potrebbe arrivare anche la neve in pianura. Gli ultimi giorni nel nostro paese sono stati particolarmente e freddi, specie di notte e al primo mattino, con temperature diffusamente sotto zero al Centro-Nord. Proprio per questo motivo le ultime proiezioni vedono salire la possibilità di discesa di fiocchi di neve anche in pianura. In gergo meteorologico quindi si sta formando quello che più comunemente viene chiamato Cuscino Freddo.

L’attenzione sarà concentrata soprattutto nelle prossime 48 ore, quando un fronte freddo in discesa dal Nord Europa raggiungerà il bacino del Mediterraneo dando vita poi a un Vortice Ciclonico posizionato tra mar Ligure e Tirreno. Di conseguenza le condizioni termiche sono destinate a peggiorare rapidamente e grazie al cuscino si avranno delle temperature piuttosto basse, con la neve che potrà cadere fino a quote molto più basse tra Piemonte e Lombardia occidentale. Scopriamo quindi cosa succederà durante la giornata odierna.

Meteo, picco di freddo in arrivo sull’Italia: tra piogge e neve

Meteo
Tutti i dettagli sulla situazione nei prossimi giorni (Via WebSource)

Questa è decisamente una settimana invernale per la penisola italiana, specialmente per le regioni settentrionali. Questo grazie a più perturbazioni atlantiche che con l’aiuto di aria più fredda di origine artica stanno portando e riusciranno a portare la neve fino in pianura. Durante le prossime 24 ore la situazione è destinata a peggiorare, con un ulteriore calo delle temperature e piogge e neve più diffuse. Scopriamo quindi cosa sta succedendo sui tre settori principali della penisola.

Sulle regioni del Nord Italia avremo sin dalle prime ore del mattino cielo poco nuvoloso , salvo nubi al mattino sulla Romagna. Mentre invece avremo anche dei banchi di nebbia nelle ore più fredde lungo il Po. Le temperature risulteranno in ulteriore calo, con massime che andranno dai 4 ai 8 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo anche qui un cielo poco nuvoloso che aprirà la giornata sul versante adriatico con residue piogge sulle Marche. Altrove invece ci saranno delle ampie schiarite con cielo parzialmente nuvoloso. Anche qui i valori termici risulteranno in ulteriore calo, con massime che oscilleranno dai 7 ai 11 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo al mattino un cielo tra parzialmente nuvoloso e nuvoloso. Mentre invece le piogge continueranno a bagnare specialmente Molise, Puglia, Lucania, Calabria e nord Sicilia. Un ulteriore calo colpiranno le temperature, con massime che non andranno oltre i 15 ed i 21 gradi.