Meteo, prossima settimana caratterizzata da piogge: Immacolata con il ciclone

La prossima settimana sulla penisola italiana sarà caratterizzata dal ritorno delle piogge. Ciclone anche all’Immacolata: cosa sta succedendo.

Nel corso della prossima settimana avremo una situazione meteorologica piuttosto complicata per l’Italia. Infatti le piogge continueranno a caratterizzare la giornata di lunedì: tutte le previsioni.

Meteo
Cosa succederà nel corso della settimana (Via Pexels)

Non c’è una singola pausa per il maltempo sulla penisola italiana. Infatti già nel corso di questo Lunedì 5 Dicembre ci aspetteranno alcune piogge su alcune regioni e poi dal Ponte dell’Immacolata è in arrivo un vero e proprio ciclone carico di precipitazioni abbondanti. Ci sarà quindi bisogno di tirare fuori gli ombrelli e gli abiti più pesanti. Nel corso di questa settimana infatti gli italiani dovranno avere a che fare con freddo e instabilità atmosferica.

Infatti dalla Scandinavia è in arrivo una vasta area di bassa pressione, sospinti da aria fredda origine polare, che investiranno dapprima il cuore del Vecchio Continente, poi anche il nostro Paese. Con questa configurazione a scala sinottica le condizioni meteo si manterranno instabili. La settimana quindi si apre all’insegna dell’instabilità con il rischio di precipitazioni al Nord Est e in Toscana con nevicate sulle Alpi oltre i 900 metri di quota. Scopriamo nel dettaglio cosa sta succedendo sulla penisola.

Meteo, dicembre molto dinamico e perturbato: le previsioni

Meteo
Tutte le previsioni per questo fine settimana (Via Pexels)

Il primo mese dell’inverno meteorologico sarà caratterizzato da condizioni meteorologiche molto dinamiche e a tratti perturbate sull’Europa e Italia compresa. L’assetto barico della penisola favorirà le incursioni di aria fredda polare e artica dalla Russia e dalla Scandinavia dirette verso l’Europa centro-settentrionale e contestualmente alla formazione di un canale di basse pressioni attivo tra Atlantico e Mediterraneo. Scopriamo cosa sta succedendo sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo ancora delle prime piogge dalle prime ore del mattino ed a tratti saranno intense specialmente al Nordest con neve sopra i 1200 metri. Inoltre avremo anche schiarite al Nordovest dal pomeriggio. I valori termici risulteranno in aumento, con massime che andranno dai 9 ai 14 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo un’instabilità sparsa con rovesci che al mattino colpiranno su Toscana, Umbria e alto Marche. Altrove avremo maggiori schiarite specialmente in Abruzzo. I valori termici risulteranno stabili, con massime che andranno dai 12 ai 17 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo cielo in prevalenza poco nuvoloso. Mentre della variabilità potrebbe colpire ancora su Sardegna, Campania e Molise. Qui però le temperature risulteranno in netto calo, con massime che oscilleranno dai 14 ai 19 gradi.