Obbligo vaccinale: in arrivo la sentenza della Corte Costituzionale

Intanto i no-Vax sono tornati a far sentire la propria voce fuori dalla Consulta, gridando libertà all'autodeterminazione. 

Vaccino anti-Covid (archivio) - Foto di Ansa Foto
Vaccino anti-Covid (archivio) – Foto di Ansa Foto

La Corte Costituzionale in queste ore è impegnata a decidere sulla legittimità dell’obbligo vaccinale introdotto con decreto legge ad aprile 2021 e la sospensione dal lavoro e della retribuzione per chi non l’ha rispettato.

Dopo la maxi-udienza svolta ieri in Consulta, i giudici oggi concluderanno oggi, giovedì 1 dicembre, l’esame delle questioni di legittimità sollevate con 11 ordinanza da diversi uffici giudiziari.

Ad oggi ammontano a circa due milioni e mezzo le sanzioni che i no-vax dovranno aspettarsi a partire proprio da oggi. La scadenza del 180 giorni fissati per spiegare perché non si sono vaccinati contro il Covid-19, farà scattare le misure per docenti, operatori sanitari, forze dell’ordine e over 50, con multe pari a 100 euro a testa.

Le contravvenzioni sono concentrate principalmente nelle regioni del Fruli Venezia Giulia, la Calabria e l’Abruzzo e sono indirizzate principalmente a over 50. Puglia, Lazio, Toscana e Molise sono invece le regioni con il 90% dei vaccinati nella fascia 50-59 anni.

Intanto i no-Vax sono tornati a far sentire la propria voce fuori dalla Consulta, gridando libertà all’autodeterminazione.